Singapore

Un weekend di arte e cultura a Singapore

Passare un fine settimana a Singapore? Dai musei dedicati all’arte moderna alla cultura di Peranakan, spazi d’arte dedicati alle pratiche contemporanee internazionali e cinema indipendenti che mostrano dai classici alle produzioni locali, Singapore ha davvero tanto da offrire in termini di arte e cultura.

Singapore Art Museum

Ospitato in una spettacolare scuola maschile cattolica del XIX secolo, il Museo d’Arte di Singapore (SAM) ha aperto le sue porte nel 1996 come primo museo d’arte a Singapore. Ora, SAM ha una notevole collezione di opere d’arte contemporanee provenienti dal sud-est asiatico come anche pezzi provenienti dal resto dell’Asia, come il Giappone, la Cina, l’India e la Corea, che rappresentano artisti che rientrano nelle categorie di pionieri, a metà carriera oppure emergenti. La sua acquisizione più recente include opere degli artisti di Singapore, Jeremy Sharma e Robert Zhao, oltre a nomi internazionali come Natee Utarit e Mella Jaarsma. Dal 2011 SAM ha ospitato la Biennale di Singapore, tra cui l’attuale Atlas degli specchi, che sono divisi in nove “zone concettuali” e sei sedi. I programmi pubblici di SAM comprendono visite guidate della collezione e mostre del direttore creativo, workshop d’arte e eventi speciali come CreativeMornings. Chi ha bisogno di rinfrescarsi dopo una giornata intera di arte può scegliere tra i due caffè ed un ristorante italiano situato convenientemente all’interno dei locali. Il negozio del museo Supermama è stato presentato a Maison et Objet Paris e Blouin ArtInfo, ed è un ottimo posto per trovare regali unici da portare a casa.

Dove: 71 Bras Basah Road, Singapore 189555

SAM at 8Q

Pensato come estensione al principale edificio SAM, SAM at 8Q è ospitato anche in un edificio di conservazione che è stato trasformato per ospitare varie mostre, tra cui una Moving Image Gallery. Aperto nel 2008, SAM at 8Q è stato destinato a mostrare l’arte contemporanea da godere in famiglia, difatti gli eventi e le attività qui sono progettati sia per adulti che per bambini. Ogni anno, 8Q facilita l”Imaginarium’, una mostra dedicata ai bambini, con la sesta edizione intitolata ‘Over the Ocean, Under The Sea’. Con opere di sette artisti tra cui Janice Wong e Papermoon Puppet Theatre, la mostra incoraggia i visitatori ad esplorare i misteri del mondo subacqueo attraverso una serie di opere interattive. L’esperienza educativa giocosa è inoltre promossa da proiezioni a Livello 2, con libri per bambini sul mare forniti fuori dalla stanza. Oltre a questo, un’altra stanza dello stesso livello, Submaroom, invita i bambini a sedersi e creare origami sempre con il tema dell’oceano.

Dove: 8 Queen Street, Singapore 188535

Objectifs Centre per Film e Fotografia

Fondato nel 2003, Objectifs continua ad operare come centro d’arte senza scopo di lucro con un programma che include mostre e proiezioni, piattaforme didattiche ed approfondimento della comunità. I corsi offerti lavorano part-time e sono focalizzati sulla produzione cinematografica e la fotografia a diversi livelli – dai principianti all’avanzato – e sono tenuti da esperti professionisti locali. Gli appassionati di fotografia possono frequentare corsi come ‘See Like a Camera’ o ‘Light Studies’, mentre per il regista che sta nascendo, i corsi sono ‘HD Digital Filmmaking’ e ‘Scriptwriting’. Dal 2012, Objectifs gestisce anche un programma Artist-in-Residency per gli artisti visivi che incorporano film e fotografia nella loro pratica. Nella loro galleria mettono in evidenza nel 2016 le “Women in Photography”, curate dalla squadra Objectifs con la Fondazione Magnum, nonché una mostra personale dell’artista coreano Wong Maye-E, intitolato “North of DMZ”, che ha caratterizzato il suo lavoro come fotografo principale della Associated Press in Corea del Nord.

Dove: 155 Middle Road, Singapore 188977

Institute of Contemporary Arts Singapore

Situato presso il Campus McNally di Lasalle College of Arts, l’Istituto di Arte Contemporanea di Singapore (ICAS) è composto da cinque gallerie. Mentre i tre ai piani superiori sono dedicati al personale di Lasalle ed ai progetti degli studenti, i visitatori possono godere di mostre locali, regionali ed internazionali presso le due gallerie dei piani inferiori. Fondata nel 1986 come Dr Earl Lu Gallery in onore della grande donazione da parte del collezionista e filantropo che ha sostenuto l’insegnamento e l’apprendimento di Lasalle, la sua storia ha incluso movimenti importanti da uno spazio iniziale a 490 East Coast Road per Goodman Road nel 1995 Posizione attuale nel cuore del distretto artistico e culturale di Singapore. La collezione Lasalle rappresenta i diversi interessi dei primi avvocati e degli amministratori successivi della galleria, con evidenze che includono, tra l’altro, Cheong Soo Pieng, Chen Wen Hsi e il fondatore del collegio, il fratello Joseph McNally. Nel corso del periodo 2003-2008, la galleria ha ospitato mostre personali di artisti di fama come Anthony Gormley e On Kawara. Posizionandosi come uno spazio per la ricerca artistica e la sperimentazione, le pubblicazioni di ICAS includono cataloghi di esposizioni, riviste, critiche d’arte, di teoria e di storia.

Dove: 1 McNally Street, Singapore 187940

Aloft at Hermes

Nel 2016, la casa di lusso francese trasformò il piano superiore del loro negozio in Aloft, una delle  cinque gallerie d’arte di Hermes in tutto il mondo. Con il direttore della STPI, Emi Eu, curatrice delle mostre, l’anno ha il tema di ‘Horizons’, con l’artista Dawn Ng come artista di primo livello che interpreta il tema con il suo lavoro ‘Come svanire in un arcobaleno’. Ng ha fatto questo realizzando un’installazione di blocchi colorati in pastelli da sogno, interstiziati con pannelli a specchio. Di recente Aloft at Hermes ha accolto l’artista francese Agathe de Bailliencourt che ha presentato sia opere in tela che installazioni. “Here from Here” era costituito da migliaia di ghiaie dipinte a mano in varie tonalità di azzurro, imitando la gradazione naturale del cielo o dell’oceano e riferendosi alla progettazione del giardino giapponese Zen ed aveva il fine di invitare i visitatori a sedersi ed entrare in un umore contemplativo. ‘Here From Here’ è stato messo in mostra anche in collaborazione con la Settimana d’Arte di Singapore 2017 (SAW2017).

Dove: 541 Orchard Road, Liat Towers, Singapore 238881

Kult Gallery

Iniziando il suo viaggio come rivista per la cultura visiva urbana nel 2009, Kult ha aperto la sua galleria come spazio dedicato ad artisti locali ed internazionali nonché illustratori per esporre le proprie opere. I visitatori possono trovare qui pezzi firmati, originali e difficili da trovare, selezionati dai vari eventi globali di street art che furono parte di Kult. Tuttavia, aspettate di mettere le mani su non solo dipinti e stampe, ma anche zine, magliette e altre ephemera. Il team Kult ha curato progetti in Mongolia, New York, Berlino, Tokyo e Hong Kong e questa vasta rete mondiale consente loro di costruire rapporti con professionisti, marchi ed istituzioni volti a promuovere ulteriormente la scena creativa della regione. Dopo aver visitato la galleria, assicuratevi di scendere dalla porta accanto di Kult Kafe. Il menù offre opzioni locali che si basano sui vecchi classici ed inoltre organizzano regolarmente eventi condotti dalla comunità, come proiezioni cinematografiche e serate musicali, splendidamente contrastate con il paesaggio di lusso di Emily Hill.

Dove: 11 Upper Wilkie Road, Singapore 228120

The Projector

The Redrum

Fornire un’esperienza cinematografica alternativa sembra essere lo scopo principale del The Projector. Le due sale cinematografiche e il foyer del quinto piano dello storico teatro d’oro che, completato nel 1973, è stato il più grande cinema di Singapore e Malesia a quel tempo. Le due sale di oggi, che erano i seggi circolari del cinema precedente, la Sala Verde ora funge da sala di screening principale mentre il Redrum (pronunciato “Red Room”) è anche uno spazio versatile di eventi. La programmazione dei film comprende una selezione che non sarà facile trovare altrove in città, in quanto vanno dall’indie agli arthouse, passando dalle produzioni locali e speciali serate a tema. Il caffè al foyer, EAT, offre gli snack tradizionali da cinema nonché frittate. La loro aggiunta più recente è il bar parcheggio, THE GREAT ESCAPE, un luogo eccellente per feste post-screening.

Dove: 6001 Beach Road, #05-00, Golden Mile Tower, Singapore 199589

Peranakan Museum

Un museo unico dedicato esclusivamente alle ricchezze storiche della cultura Peranakan, la notevole collezione del Museo Peranakan è ordinatamente sistemata nelle sue nove gallerie. La sua dimensione relativamente piccola non lascerà strada facendo tutta la ricchezza di informazioni che il Museo contiene, comprese le origini di Peranakans, un termine usato per riferirsi a persone di origine etnica mista, i loro riti di nozze, la lingua e la moda, nonché le abitudini alimentari e ristorativi. Non sembrano mai essere a corto di eventi: dalle guide con un curatore alle lezioni sulla storia, dal festival alle attività familiari, il Museo Peranakan ospita anche manifestazioni e workshop in tecniche tradizionali come le perline, l’oro e la stampa a blocchi di tessuti.

Dove: 39 Armenian Street, Singapore 179941

Related Posts