Sri Lanka

Sri Lanka

In Sri Lanka c’è molto di più dei templi buddisti e di spiagge dorate orlate di palme. Punteggiata da Siti Unesco, l’isola ha una giungla lussureggiante, una media di otto ore di sole al giorno ed una tradizione del tè eccellente che idealmente si dovrebbe sorseggiare in una pensione in stile coloniale che si affaccia su di una piantagione di collina. Ad ovest, hotel a cinque stelle sono sorti a fianco di baracche sulle spiagge dove i pescatori fanno il loro pescato giornaliero e surfisti cavalcano le onde. Sulla costa sud c’è Galle Fort con le sue eleganti boutique e festival letterari annuali.

L’incenso riempie l’aria e le preghiere riempiono la brezza di Kandy, con il suo ornato Temple of the Tooth, dove buddisti e turisti si mescolano ogni giorno. Osservate le antiche opere d’arte sulle pareti della grotta quando si sale a Sigiriya (foto sopra), una roccia sormontata dai ruderi di un palazzo del 5° secolo. Il jet lag va via quando l’olio caldo viene versato sulla fronte durante lo Shirodhara, un trattamento termale rilassante ayurvedico.

Ammirate gli zaffiri blu dello Sri Lanka nelle gioiellerie di Galle Fort, oppure il pizzo bianco tessuto a mano che vendono nelle boutique. Assaggiate un po’ di Sri Lanka testando una tazza di Tè Ceylon con cannella. Godete i colori del tramonto infuocato dello Sri Lanka girando per la capitale Colombo ed il suo popolare mercato di Pettah.

I bar degli hotel di Colombo, come il The Hut a Mount Lavinia, offrono musica dal vivo e DJ che suonano dal reggae alla disco. I nottambuli affollano i casinò della città per bevande gratis, cibo e musica dal vivo e per tentare la fortuna. Ballate sulla sabbia sotto le stelle in un bar sulla spiaggia a Hikkaduwa, una città della costa nord che attrae surfisti ed escursionisti con zaino in spalla. Al Kandyan Art Association & Cultural Centre troverete attori che indossano maschere e abiti opulenti che mettono in scena coreografie tradizionali accompagnati da tamburi ritmici.

I sapori dello Sri Lanka sono dominati da spezie e noce di cocco. Gli amanti del pesce saranno soddisfatti nei ristoranti di Negombo, dove si può gustare del pesce aromatizzato con tamarindo frizzante, gamberetti al cocco con curry piccante oppure godersi una buona griglia del pescato del giorno, tutti piatti ai quali è difficile resistere. Nell’entroterra intorno al triangolo culturale, sorseggiate la zuppa tom yang infusa con foglie di limone e foglie di kaffir ed assaporare il gusto del risotto allo zafferano. Accompagnate tutto con una rifrescante birra Leon o, se avete il coraggio, con l’Arak, bevanda alcolica derivante dalla fermentazione di fiori di cocco dello Sri Lanka.

Related Posts