Lenk im Simmental

Lenk im Simmental

La stazione di villeggiatura di Lenk im Simmental si trova all’estremità della valle Simmen in un’ampia apertura. Qui, il massiccio del Wildstrubel costituisce una delle più belle valle delle Alpi nonché l’ambiente ideale per lunghe camminate ed un paradiso degli sport invernali con le sue numerose attrazioni naturali. Lenk, sita ad un’altitudine di 1068 metri, è una delle stazioni di villeggiatura più popolari della Svizzera, sia per coppie che per famiglie, ed offre un ampio e vario programma fatto di attività per tutti. In estate la ferrovia a vapore di Strubeli opera per i più piccini. Lenk è famosa anche per i festival e corsi di cultura e musica.

Gli inizi turistici di Lenk risalgono alle sue sorgenti sulfuree, che si ritiene forniscano sollievo a chi soffre di reumatismi e malattie respiratorie. Ancora oggi, gli ospiti delle terme del Lenkerhof Resort continuano a godere degli effetti benefici delle acque termali. Durante l’inverno i comprensori sciistici nei dintorni di Lenk im Simmental, che non sono incredibilmente grandi, ma con 50 impianti di risalita ed una rete di piste lunghe 185 chilometri, sono estremamente variegate. La teleferica del Metsch da accesso all’intera regione sciistica Adelboden-Lenk ricca di numerose piste di media difficoltà, larghe piste da carving, park per snowboard così come una pista di gara permanente.

Il comprensorio sciistico del Betelberg è più piccolo e più adatto alle famiglie. Una pista di 3 km di lunghezza da fare in slittino conduce dalla stazione a monte di Leiterli alla stazione intermedia di Stoss. I bambini troveranno molto da fare in questa località. 77 km di piste da sci di fondo e 74 km di sentieri invernali completano le attrattive del paradiso invernale di Lenk. A St. Stephan, ci sono collegamenti con l’area sciistica di Gstaad-Saanenland. Il comprensorio sciistico per famiglie al passo dello Jaun presso Boltigen e lo skilift per famiglie Rossberg sono di dimensioni più piccole ed ideali per tutti.

Invece in estate è necessario sapere che la Simme proviene da diverse fessure di roccia bianca, le cosiddette “sette fonti” sotto il ghiacciaio Plaine Morte sulla Rezlialp. L’acqua del massiccio del Wildhorn, che precipita dall’alto dei suoi 100 metri, cade sul giovane Simme che nasce. Una passeggiata circolare conduce oltre le sette sorgenti e le cascate della Simme. La Valle della Simme offre 600 km di sentieri, tra cui diversi percorsi a tema, come il Sentiero delle linci e delle marmotte sul Betelberg, un percorso Zen e il sentiero dei fiori alpini con 95 specie di piante, 290 km di percorsi per mountain bike, campi da tennis e pallavolo, una piscina coperta e una scoperta assicurano divertimento, sport e varietà.

Related Posts