Gstaad

Le Alpi oltre l’inverno

La neve si è sciolta tempo fa e le Alpi sono adesso un cappotto verde ed un mondo diverso che attende tutti i visitatori. La montagna è un luogo magico in questa stagione in quanto assume una nuova vita ed un nuovo carattere sotto il sole. Se siete diretti verso l’Europa, di seguito tre famose stazioni sciistiche (in ordine sparso), da visitare in questo periodo e che offrono il meglio in termini di attività all’aperto, dove mangiare ed esperienze varie.

Gstaad, Svizzera

La regione di villeggiatura Gstaad-Saanenland nell’Oberland Bernese è una meta estiva con i suoi alberghi, ristoranti gourmet e chalet di lusso. Mentre il villaggio di Gstaad attira innumerevoli celebrità, i villaggi vicini più piccoli offrono opzioni interessanti per famiglie con bambini. Ha inoltre sviluppato la via dello shopping più famoso e più breve della Svizzera. La campagna intorno a Gstaad offre opportunità sportive versatili e diverse, tra cui una rete di sentieri di oltre 300 km, mountain bike, parapendio e golf. La riserva naturale del Lago di Lauenen, con le sue cascate ed alte torbiere, è perfetta per gli escursionisti e gli amanti della natura. Sul fiume Sarine, i viaggiatori possono esplorare i torrenti di montagna ed imbarcarsi in avventure in canoa, mentre lo sci di fondo è possibile sul ghiacciaio sopra la città. Gstaad non ha meno di 18 rinomati ristoranti, tra cui il ristorante Chesery che è stato premiato con 18 punti Gault Millau. Se siete alla ricerca di un modo diverso di vedere la campagna, consigliati i viaggi in treno GoldenPass da Montreux al lago di Ginevra via Gstaad sul Lago di Thun e da lì su fino a Lucerna nella Svizzera centrale. Si tratta di una favolosa opportunità per vedere la regione e tutte le sue bellezze. La città ospita una serie di grandi eventi ogni anno, tra cui FIVB Beach Volley World Tour, il Grand Slam di Gstaad, il torneo ATP di tennis e l’Hublot Polo Gold Cup con team internazionali. I buongustai possono godere della Davidoff Saveurs, una celebrazione culinaria di una settimana che celebra i sapori autentici della cucina della zona. Ogni anno, il resort ospita il festival Suufsunntig, che termina con l’incoronazione di una mucca. Il Festival Menuhin onora il violinista nonché grande direttore d’orchestra con vari concerti da luglio a settembre.

Chamonix, Francia

Chamonix è la località alpina per eccellenza. All’ombra del Monte Bianco e circondata da cime e non c’è alcun dubbio che ci si trova nel cuore delle Alpi francesi. La città ha un atmosfera del tutto diversa da Gstaad e Zermatt. Chamonix è una città di festa la sera, sia in estate che in inverno, attirando giovane e non solo dal circondario. Chamonix attira escursionisti e scalatori da tutto il mondo, tutti lì per i numerosi sentieri e salite fantastiche sul Monte Bianco, la vetta più alta d’Europa. Un grande gita di un giorno è dal Piano d’Aiguille alla stazione ferroviaria Montenvers per poi prendere il treno per tornare giù a Chamonix (o viceversa). Dall’Aiguille du Midi, un picco di 3.840 metri, è possibile raggiungere la vetta del Monte Bianco senza escursioni o scalate. E’ la montagna più alta servita da un sistema di sollevamento aereo. L’Aiguille du Midi è un’attrazione molto popolare con quasi mezzo milioni di visitatori all’anno. E’ aperto tutto l’anno, ad eccezione del periodo di manutenzione annuale nel mese di novembre. L’Aiguille du Midi è un ideale punto di partenza del percorso Tre Monti che sale per il Monte Bianco. Il punto intermedio, il Piano de l’Aiguille, è la stazione intermedia della funivia dell’Aiguille du Midi ed è un punto di accesso per escursionismo, arrampicata su roccia e parapendio.

Zermatt, Svizzera

Zermatt ha tutto: un picco che rivaleggia con il Monte Bianco (il Cervino), un bel villaggio, favolosi ristoranti, poche auto, escursioni incredibili ed alcuni degli chalet più lussuosi di tutte le Alpi. Con 300 giorni di sole l’anno, il micro clima è qualcosa da vivere appieno. E’ possibile praticare ogni tipo di attività sportiva, dalla mountain bike al ciclismo, corsa, parapendio, trekking, tennis, c’è anche un campo da golf in giù nella valle sottostante. Prendete il treno da Zermatt fino a Gornergrat e tornare a piedi fino al villaggio, fermandovi al lago con il riflesso del Cervino. E’ un spettacolo mozzafiato. Sosta per pranzo presso il ristorante Al Bosco Riffelalp che si trova a metà strada. Un’altra grande passeggiata, più simile ad una salita, è all’Edelwiess, arroccata su uno sperone di roccia. Goditi il sentiero attraverso splendide foreste di pini e cascate qua e là. Fin dal 1890 Zermatt è una località visitata da turisti provenienti da ogni parte del mondo, anche quando arrivare lì era molto più di una missione rispetto ad oggi. Quest’anno ricorre il 150° anniversario della prima scalata del Cervino e la città ha organizzato eventi e manifestazioni che durano per tutto il mese. L’Ultra Maratona di Zermatt passa attraverso il cuore del villaggio, manifestazione sportiva per atleti professionisti ma anche per amatori della corsa.

Related Posts