Ibiza

Ibiza una volta era un’isola praticamente sconosciuta e mai visitata; Maiorca, la sua vicina più grande, era il centro delle isole baleari. Ma nel 1950, Ibiza cominciò a prosperare, e nel 1960 divenne la località Europea indiscussa per tutti i figli dei fiori. Uno studente d’arte di New York, una volta ha scritto: “Anche coloro che vengono a Ibiza per il motivo sbagliato alla fine sono sedotti da come sia facile vivere sull’isola. Dai piccoli lavoretti come raccogliere la posta all’ufficio postale a missioni di intere giornate.” Oggi, Ibiza è invasa da  visitatori e turisti, soprattutto dall’Inghilterra, Francia, Germania e Scandinavia. E’ diventata altresì una mecca importante per viaggiatori gay trovando in Ibiza una combinazione selvaggia di chic e di classe media.

Grande circa 585 km, è la terza più grande delle Isole Baleari. Fisicamente, Ibiza ha una costa frastagliata, alcune belle spiagge, case bianche, baie nascoste, scogliere, e un terreno collinare punteggiato di fichi e ulivi. Più calda di Maiorca, è una scelta che può risultare migliore per una vacanza invernale, ma può essere alquanto afosa in luglio e agosto. Migliaia di turisti scendono sull’isola in estate, mettendola in difficoltà dal punto di vista idrico, un problema sull’isola.

Ciudad de Ibiza vanta Playa Talamanca a nord e Ses Figueretes e Playa d’en Bossa, a sud, due splendide spiagge di sabbia bianca. Las Salinas, a sud, vicino alle antiche saline, offre eccellenti sabbie. Playa Cavallet e Aigües Blanques attirano i nudisti. Altre belle spiagge sono Cala Bassa, Port des Torrent, Cala Tarida e Cala Conta, raggiugibili con un autobus od un battello da San Antonio de Portmany. La lunga insenatura sabbiosa di Cala Llonga, a sud di Santa Eulalia del Río, e la spiaggia di sabbia bianca di El Cana a nord, sono posti sacri per gli amanti del sole di Ibiza. A Formentera, Playa de Mitjorn si estende per 5 km ed è relativamente poco affollata. Situata su uno sfondo di pini e dune, la sabbia bianchissima di Es Pujols la rende la più popolare tra le spiagge di Ibiza. Formentera è la più meridionale delle Isole Baleari, ed a causa di alloggi limitati, ristoranti e locali notturni, è più spesso visitata in giornata partendo da Ibiza.

Eivissa è in catalano il nome locale di Ibiza. Il catalano è la lingua più comune dell’isola, ma c’è una variante dialettale chiamata Eivissenc o Ibicenco. La stessa lingua è parlata a Formentera.  A Plaça de l’Església, come testimoniato dai piccoli negozi di artigianato, le diverse gallerie ed ottimi bar, puoi sfuggire alle spiagge sovraffolate e osservare quello che un villaggio dell’isola può offrire.

Related Posts