Balcani

Visitando i Balcani

All’inizio dell’anno Vogue, Condé Nast e molti altri hanno nominato l’Europa Orientale come la destinazione del 2017. Se sei un seguace delle tendenze, allora è il momento di visitare i Balcani, perché questa è la più bella e sottovalutata parte dell’Europa orientale. Ma se le tendenze non  dettano i tuoi viaggi, è assolutamente una buona occasione per visitare i Balcani, perché gran parte di questo territorio è ancora inedito, autentico e ricco di tradizioni e cultura. E tu hai molto da scegliere. I paesi che compongono la penisola balcanica sono Albania, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Grecia, Macedonia, Montenegro, Romania, Serbia e Slovenia. La parte europea della Turchia, con la capitale Istanbul, si trova anch’essa sulla penisola balcanica.

Paesi come Croazia, Grecia e Turchia sono già destinazioni turistiche popolari, mentre Romania, Bulgaria, Montenegro e Serbia sono diventati più noti negli ultimi dieci anni. Viaggiare nei Balcani è relativamente facile, puoi sempre scegliere di visitare due o tre paesi vicini per sperimentare di più. O prendervi il vostro tempo e vedere ogni paese per captare la diversa essenza del posto ad ogni vacanza. Tutti i paesi dei Balcani offrono qualcosa di speciale tutto l’anno. Le primavere creano fiori spettacolari, le estati sono per escursioni e vacanze baciate dal sole, gli autunni celebrano la ricchezza della terra con tutti i tipi di festival di raccolta e gli inverni sono per attività sulla neve. Amerete i Balcani, ogni volta che sceglierete di andare. (Rigorosamente in ordine da Nord a Sud).

Slovenia

L’attrazione più nota della Slovenia è il Lago Bled, un’area naturale che merita solo riconoscimenti. La capitale, Lubiana, è un mix chic di vecchio e nuovo ed il Volčji Potok Arboretum è un paradiso per gli amanti del tulipano da aprile a maggio durante il “mese di tulipani”. Gli amanti dell’adrenalina possono andare in rafting sul Soča o seguire altre attività nella Valle dell’Isonzo, come la zip line, il kayak, la mountain bike, sci e così via. Gli enologi godranno anche del paese, con i festival del vino a Maribor e le visite alla contea di Posavje. Il Lago Bled (foto in top), con l’isola di Bled e la chiesa barocca del pellegrinaggio del XVII secolo dedicata all’Assunzione di Maria.

Dove soggiornare:

Seduto opulentemente nel cuore della città, l’Antiq Palace Hotel & Spa è stato costruito nel XVI secolo come residenza cittadina per la nobiltà del momento. Sdraiato discretamente in una stradina affascinante, esalta la tranquillità ed eleganza ed è una base ideale per esplorare questa piccola città fantastica. Nonostante il tempo trascorso, il palazzo mantiene il suo senso di grandezza aristocratica con affreschi amorevolmente custoditi, pavimenti in pietra lucida e splendidi arredi d’epoca. L’affascinante cortile ed il giardino dell’Antiq Palace Hotel & Spa danno su un centro benessere ben attrezzato dove un team altamente qualificato di terapeuti è in grado di offrire un’ampia selezione di trattamenti. Vicino alle rive del fiume, l’hotel si trova a breve distanza a piedi dalle principali attrazioni di Lubian, dalle affascinanti vie medievali della città vecchia, dai grandi ponti barocchi, dalle rovine degli insediamenti romani di Lubiana e dal castello della città.

Croazia

La Croazia non ha bisogno di presentazioni. Le statistiche mostrano che questo paese ha la crescita turistica più veloce nei Balcani, con l’80% negli ultimi cinque anni ed è solo all’inizio. Dopo Zagabria e Zara, Dubrovnik è la sua città più trafficata in termini di turismo, ma destinazioni come Osijek, Vukovar e Spalato sono anche mete ricercate per i visitatori, grazie al loro patrimonio culturale, alle feste ed alle campagne. Non possiamo ignorare l’appello del Trono di Spade in Croazia, le sue spiagge spettacolari, i parchi nazionali ed il cibo delizioso. Sì, la Croazia ha ancora un’ottima produzione di ortaggi biologici a livello nazionale e forti tradizioni culinarie. Inoltre, i frutti di mare sono da non perdere.

Dubrovnik non ha bisogno di presentazioni. È uno dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, famosa per la sua incantevole città vecchia. Si prega di notare che se si visita quest’anno, è prevista una legge per limitare il numero di turisti a non più di 8000 al giorno. L’eccezione alla regola sono i visitatori che acquistano la Dubrovnik Card, chiave che apre le porte alle principali attrazioni della città.

Bosnia-Herzegovina

La musulmana Bosnia-Erzegovina è un magnete per i turisti degli Emirati Arabi Uniti, ma il paese è altrettanto accogliente per le persone di tutte le religioni. Anche se le tracce della guerra in Bosnia sono ancora evidenti in molte parti del paese, molto è cambiato dal dicembre 1995. Sarajevo è una splendida capitale, Mostar è un gioiello incantato ed una città di cultura e Doboj è perfetta per i gufi notturni. È possibile prenotare un tour enogastronomico intorno alla campagna o anche godere delle viste dalla controversa collina di Visočica, presumibilmente la più grande piramide del mondo.

Il ponte di Stari Most a Mostar è una replica dell’originale distrutto nel 1993 dai Croati durante la guerra in Bosnia.

Serbia

Anche la Serbia ha molti siti affascinanti. Visita il Parco Nazionale di Đerdap per vedere l’imponente gola di Đerdap e le porte di ferro sul confine con la Romania. Visita il sito archeologico di Lepenski Vir, situato nel parco, non lontano da Donji Milanovac, una cittadina idilliaca sulla riva destra del lago Đerdap sul Danubio. Milanovac, nella Serbia orientale, è solo un piccolo villaggio, ma è vicino alla perfetta “Sorgente di Krupaja”, una delle sorgenti carsiche più imponenti del paese, con una piscina turchese che scorre improvvisamente con una cascata nel fiume sotto. O godete dei cieli stellati sopra Radoinja nella Serbia occidentale.

Drvengrad è un villaggio tradizionale costruito per Life Is a Miracle, un film del regista serbo Emir Kusturica. La comunità è vicina a Užice nella Serbia occidentale.

Kosovo

Una repubblica indipendente dal 2008, anche se la Serbia continua a sostenere che sia una propria provincia autonoma, il Kosovo sta vivendo un nuovo sogno. Il paese confina con Albania, Macedonia e Montenegro ed è posta al centro della penisola balcanica. Anche se la guerra del Kosovo spaventò la terra e la sua gente, la pace che si stabilì ha portato ad un Kosovo nuovo che è una destinazione turistica invitante, con villaggi idilliachi adagiati lungo strade di campagna attraverso i monti Kopaonik e Sharr o sulle colline ondulate che conducono alle pianure Metohija e Kosovo. Se amate l’escursionismo o il ciclismo, non potete mancare il canyon di Rugova, oppure attraversare le cascate di White Drin nella montagna di Žljeb. È possibile esplorare le grotte di Gadimje o trascorrere del tempo a visitare una delle città più grandi del Kosovo.

Prizren, la città più bella del paese, invita alla fortezza di Prizren, attrazione dell’elenco dell’UNESCO. Il vecchio ponte di pietra (Ura e gurit) sopra il fiume Prizrenska Bistrica è un punto di riferimento prezioso di Prizren. Altre attrazioni di Prizren includono il complesso Marash, il quartiere Shadervan con i suoi caffè turchi, il monastero ortodosso serbo di Nostra Signora di Ljevis del XIV secolo e le moschee cattoliche della città.

Romania

La Romania dovrebbe essere sicuramente nella vostra lista quando si visitano i Balcani. Condivide la costa del Mar Nero con la Bulgaria, ma i suoi villaggi non sono così sviluppati e costosi. Ma non lontano dalla costa, uno dei delta europei meglio conservati, il Delta del Danubio invita i suoi protetti ecosistemi lacustri e la più grande colonia di pelicani comuni nel continente di Rosca Buhaiova. La capitale della Romania, Bucarest, una volta conosciuta come la “Little Paris”, è oggi dominata da edifici in stile sovietico, ma alcune delle sue aree centrali, nella zona tra Piata Unirii e Piata Victoriei, persiste ancora lo stile parigino. La Transilvania è un territorio rumeno, e se siete un fan di Dracula, probabilmente visiterete il castello di Bran, bellissimo, ma in nessun modo ex residenza di Vlad the Impaler che ha dominato nella Wallachia nel sud.

Il Castello di Peleş, uno dei più bei palazzi neorenazionali del paese, è stato eretto tra il 1873 e il 1914. È oggi un museo e un’attrazione popolare a Sinaia, località di montagna nei Carpazi.

Montenegro

Il Montenegro è un piccolo paese con un grande cuore. È la vera gioia dei Balcani, con montagne che ti sorprendono, spiagge seducenti e tramonti magici su Ada Bojana. L’idilliaca baia di Kotor con la città medievale di Kotor è un sito patrimonio dell’UNESCO in una zona naturale incantevole. Salite i bastioni sulla cima di San Giovanni in vista della baia del Castello di San Giovanni. Porto Montenegro, una marina di yacht di lusso a Tivat, è un’altra attrazione che rende la baia di Kotor una destinazione turistica invidiabile.

Budva è una città affascinante sul mare Adriatico, conosciuta per le spiagge e la sua città medievale ben conservata. È una delle destinazioni turistiche più popolari del Montenegro.

Albania

L’Albania ha siti di montagna affascinanti e una costa attraente. Il paese è riuscito a stimolare numerosi turisti provenienti dai paesi limitrofi membri dell’UE, specialmente dall’Italia. Un sito ufficiale dell’Agenzia nazionale per il turismo mostra alcuni dei posti migliori da visitare se siete alla prima visita. Raccomandano città storiche come Berat, Durrës sulla costa adriatica e Korçë. Tirana è anche una destinazione affascinante, ricca di attrazioni culturali e ubicata in posizione ideale per permettervi di fare delle escursioni sul Monte Dajti.

Theth, un villaggio nel parco nazionale di Theth, è ideale per gli amanti della natura. Circondato da alte montagne, ha magnifiche cascate, paesaggi alpini unici, grotte e perfino un mulino funzionante.

Bulgaria

La Bulgaria è una grande destinazione per chi ama lo sci ma ha un budget non illimitato. Ha alcune delle migliori nevi in questa parte d’Europa e resort di classe mondiale dai prezzi contenuti. Le migliori spiagge della costa del Mar Nero sono anche in Bulgaria, con Sunny Beach, l’oasi principale in estate, seguita dalla spiaggia di Golden Sands. Ma visitate Varna per la ricca storia e un sacco di cose da vedere, oltre ad alloggi a prezzi accessibili, anche in località di lusso.

Il Monastero di San Ivan di Rila è il più grande luogo di culto ortodosso orientale nel paese, sito all’interno del Parco Naturale del Monastero di Rila, ai piedi delle montagne di Rila.

Macedonia

La Repubblica di Macedonia è come un villaggio assonnato ed un paradiso per gli amanti della natura. Il lago di Ohrid è un’attrazione turistica importante, in quanto l’area offre opportunità per una ricca attività sportiva, tra cui mountain bike, arrampicata, sci, escursionismo, equitazione, speleologia, parapendio ed immersioni. Ai piedi del monte Osogovo, circa quattro ore di auto da Ohrid, c’è Kratovo, un museo vivente, con ponti fatti da vecchi maestri e sei torri medievali che sono anche i simboli della città. Visitate la galleria d’arte dei bambini a Kratovo per un’esperienza dolce ed unica. Popova Šapka attrae gli sciatori invernali nel villaggio più popolare della Macedonia.

Ohrid, la “Gerusalemme dei Balcani” aveva una volta una chiesa per ogni giorno dell’anno. È  patrimonio mondiale dell’UNESCO e presenta una notevole architettura e natura. Punti di riferimento notevoli: il Teatro Antico di Ohrid ed il Monastero di Saint Naum.

Grecia

La maggior parte della gente dice Grecia, ed Atene è la prima immagine che viene in mente. Atene è ricca di attrazioni storiche che proteggono la città dalle altezze dell’Acropoli. Pláka è un centro turistico, mentre Gazi è altamente centrale. Ma Atene non è per le fughe pacifiche. Le isole greche offrono questo privilegio, con chilometri di spiagge incontaminate, acque azzurre, montagne spettacolari e i tramonti più belli della Terra. E poi, c’è il cibo. Non troverete migliori oli di oliva rispetto a quelli preparati a Creta, come altresì il miele. Nessun altro pomodoro sulla terra presenta lo stesso gusto di un pomodoro di Santorini. I vini greci sono eccezionali. Il padre della medicina, Ippocrate, nacque a Kos, e il suo Asklepieion rimane ancora sull’isola.

Famosa per le rovine antiche e le spiagge da Bandiera Blu, questa è la culla degli dei e uno dei posti migliori del mondo per lasciarsi andare in piaceri edonistici. Le viste al tramonto da Kalymnos, una delle isole Dodecanesi, sono mozzafiato.




Related Posts