Meraviglie del Tour du Mont Blanc

Trails per scoprire meraviglie naturali incontaminate

Vagare lungo sentieri boscosi, guardando fiumi ed inciampando sul meraviglie naturali incontaminate, questo è ciò che significa viaggio per i milioni di persone che la prima cosa che mettono in valigia sono i loro scarponi da escursione. Rilassanti passeggiate per ammirare la natura incontaminata, dove si possono scoprire le parti più nascoste della nostra terra. Di seguito ci sono 7 sentieri da godere da soli o in gruppo.

Pennine Way, Inghilterra

Spesso chiamato il trekking più impegnativo nel Regno Unito, il sentiero di 431 km di Pennine Way  segue la spina dorsale montuosa d’Inghilterra attraverso le lande e le paludi di Bronte Country, su scogliere calcaree e valli glaciali, oltre il Vallo di Adriano, ed attraverso il più selvaggio lembo di terra del paese prima di concludere sul confine scozzese. Ci vogliono circa 18 giorni per completare l’escursione, ma molti escursionisti preferiscono suddividerlo in sezioni più piccole. Alcuni rinunciano alle estremità nord e sud del tutto per concentrarsi sulla sezione centrale più accessibile; il momento clou è una valle glaciale mozzafiato chiamata High Cup Nick.


West Highland Way, Scozia

Ad una distanza di circa 154 km, il West Highland Way in Scozia è abbastanza lungo da coprire una varietà di terreni, lande e montagne, colline e fitti boschi e laghi solitari, ma abbastanza breve per essere completato in circa una settimana. Alcune parti sono in quota mentre altre a livello del mare. E’ in genere fatto da aprile ad ottobre, quando il volubile clima scozzese è più gentile. Però il paesaggio è spettacolare tutto l’anno.


Tour du Mont Blanc, Francia, Italia e Svizzera

Più di 10.000 persone ogni anno completano il percorso lungo 168 km del Tour du Mont Blanc (TMB), il che lo rende la più popolare passeggiata a lunga distanza di tutta l’Europa. Di prassi completato in circa 10 giorni, il percorso tradizionale TMB è fatto su un’escursione in senso antiorario partendo e finendo in Francia passando attraverso le Alpi Svizzere ed Italiane lungo il percorso. Il percorso completo comprende 11 passi di alta montagna e circa 9.753 mt di dislivello. Non è per i deboli di cuore. Ma per chi vuole sperimentare l’autentica cultura europea alpina, non c’è niente di meglio.


Laugavegur Route, Islanda

Lungo 54 km, il famoso percorso islandese di Laugavegur richiede solo pochi giorni per essere completato. Ma è di sicuro uno dei migliori percorsi naturali di tutto il mondo. Una passeggiata attraverso questi altipiani vulcanici porta a scoprire uno scenario crudo come in nessun altra parte sulla Terra: campi di lava ossidiana, fumanti sorgenti termali, piscine gorgoglianti, cascate impetuose, propaggini ricoperte di muschio, dorsali montuose innevate e massicce valli senza un solo albero in vista . E non dimenticate la luce del sole: In piena estate, il sole non tramonta mai.


White Mountain Traverse, New Hampshire (USA)

L’unica cosa che batte le escursioni nelle White Mountains nel New Hampshire sono escursioni durante la caduta del fogliame. Anche se non troppo per alcuni standard, sono abbastanza alte per offrire alcune delle migliori viste sul deserto del Nord America. Il percorso di 85 km delle White Mountain Traverse è senza dubbio la parte più scenografica dei 3.379 km dell’Appalachian Trail, e ci vogliono circa sei giorni per completarlo. Il clou è una passeggiata lungo la spina dorsale dei picchi presidenziali, punteggiata da rocce frastagliate, massi caduti ed una macchia montana con una vista che sembra allungare all’infinito.


Great Wall of China, Cina

Nessuno escursioni sulla Grande Muraglia Cinese è per caso. Vale la pena arrivare sin lì per l’emozione di vivere una delle grandi meraviglie del mondo in un modo che la maggior parte dei turisti non fanno. Le sezioni più accessibili del muro sono al di fuori di Pechino e si aggrappano a confini montuosi con angoli vertiginosi. Le sezioni delle pareti sono ben restaurati e facili da immaginare come erano centinaia o migliaia di anni fa; il muro era l’ultima linea di difesa contro gli eserciti invasori. Alcune parti sono gloriosamente rovinate, punteggiate da alberi e torri di guardia nonché fatiscenti detriti, con niente e nessuno da vedere, ma deserto per chilometri e chilometri.


Inca Trail, Perù

C’è qualche escursione a lunga distanza in tutto il mondo con un payoff più spettacolare del Cammino Inca? Anche se non è facile da fare, solo l’altitudine lo rende una sfida e le giornate di trekking su e giù (e poi di nuovo), tra cime più alte del Perù non sono idonee per tutti ma questo è il sentiero che ogni serio appassionato di trekking deve fare. E quando finalmente si raggiunge il Machu Picchu, sudato e dolorante, avrete la soddisfazione di passare attraverso la Porta del Sole ed arrivare alla città perduta degli Incas in un modo autentico: a piedi.

Related Posts