Quando un viaggio diventa beneficenza

Elevate Destinations ha appena imbastito un viaggio con scopi di beneficenza. Con il loro nuovo Buy a Trip, Give a Trip, Elevate sta dando ai propri viaggiatori la possibilità di restituire qualcosa per ogni viaggio da loro acquistato. Attraverso le loro partnership con in-country fornitori di viaggio e ONG, Elevate permettere di dare ai giovani locali un assaggio del proprio paese e capire ciò che attira gli altri a casa loro, ogni anno. Così, per ogni vacanza acquistata, si organizzerà una corrispondente esperienza volta ad un bambino di una paese in via di sviluppo, in modo tale che possa vivere lo stesso tipo di avventure dei turisti più fortunati. Così in questo modo i bambini del Perù potranno fare trekking sul Machu Picchu oppure i giovani kenioti potranno arrivare a cavalcare gli elefanti per la prima volta. Non solo, altresì darà loro la possibilità di avvicinarsi e toccare con mano la loro storia e la loro società.

Sul mercato, un’iniziativa del genere è già vista senza senso di uno scambio , ma ciò che Elevate sta cercando di fare è dare un’esperienza che duri, piuttosto che oggetti fisici. Mentre quest’ultimo può risultare essenziale, c’è anche da dire che avere un ricordo piacevole è un qualcosa in più che fa crescere e scoprire il mondo. Fondata nel 2005, Elevate si è concentrata su viaggi di lusso filantropici ed eco-friendly, creando degli itinerari personalizzati e socialmente consapevoli per tutti i tipi di viaggiatori. Molti dei loro viaggi sono state riconosciuti da National Geographic come “Tours of a Lifetime”, e sono stati anche premiati come miglior Adventure Travel Outfitter dalla rivista Travel + Leisure.
_

Related Posts