The Ashbee Hotel

  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel
  • The Ashbee Hotel

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
loading...
yes
1543622400
1
1
it
1
1
1
1
multiple
no
0
0
no
no
below

L’ex Villa San Giorgio a Taormina è ora The Ashbee Hotel. La villa, la cui costruzione iniziò nel 1907, è stata progettata dall’architetto inglese Charles Robert Ashbee, fondatore del movimento inglese dell’Arts and Crafts. Commissionata dal colonnello Thomas Bradney Shaw-Hellier, che aveva scelto la Perla dello Ionio come un luogo appartato e tranquillo per il riposo e la meditazione. Una vasta collezione di fotografie che mostrano la visita di Charles Robert Ashbee a Taormina e il lavoro di progettazione e costruzione della Villa San Giorgio è conservato nella Biblioteca Nazionale del Victoria and Albert Museum di Londra. Inoltre, i disegni originali ed i bozzetti della villa sono tutt’ora visibili nella Raccolta del Royal Institute of British Architects, così come nella casa inglese del colonnello Shaw-Hellier a Wonebourne Wodehouse nella contea di Staffordshire.

Le caratteristiche del The Ashbee Hotel si concentrano sulla costante attenzione dei dettagli, una combinazione equilibrata di stile anglosassone e Mediterraneo, un’ambiente caldo ed accogliente dove ci si può sentire a casa ed un’ospitalità su misura per ogni singolo Ospite. The Ashbee Hotel è una residenza di charme in un’ambiente ricco di storia, con un giardino senza tempo, ricco di palme, limoni e pompelmi ed una terrazza con una fontana e una piscina che si affaccia su di una vista mozzafiato. Un luogo ideale dove rilassarsi, a pochi passi dal centro di Taormina. C’è un luogo unico ed autentico fatto di incantevoli sentieri di luce e spazi immersi nel verde. Un luogo incorniciato dove il tempo sembra essersi fermato. Di fronte ad un mare unico che solo questa parte della Sicilia può regalare.

Facile da trovare, a pochi passi dalla strada principale e dalle boutique di Taormina, l’hotel offre un facile accesso ai principali teatri, musei e tutte attrazioni d’arte, patrimonio storico della città. Una breve passeggiata conduce a ristoranti famosi, dove gustare una cucina eccellente. Situato sul Viale San Pancrazio, nel centro di Taormina, vicino a Corso Umberto I ° e da tutte le principali attrazioni culturali della città. The Ashbee Hotel è ideale sia per i viaggiatori d’affari che di piacere. Vicino al Teatro Antico, famoso per i suoi concerti, opere liriche, festival del cinema e la sua storia millenaria.

Ci sono 24 camere e suite, ognuna delle quali è una grande combinazione di colore e stile, vestite con tessuti pregiati e mobili d’epoca, il tutto in un concetto contemporaneo. Non ci sono due camere o suite di uguali, ma ognuna delle 15 camere e 9 suite di lusso sono riccamente decorate per una più intima atmosfera introspettiva.

La gastronomia è una parte essenziale dell’esperienza Ashbee, ispirata da deliziosi prodotti di stagione e specialità locali. Per i foodie, il dettaglio glamour del The Ashbee Hotel, il suo acclamato ristorante St. George Restaurant by Heinz Beck (oh sì, lo chef 3 stelle Michelin de La Pergola di Roma), è un delizioso gioiello dove si può godere un pranzo o una cena dove viene servito il miglior cibo in città. The Ashbee Pool Bar, The Roof Terrace e The Lounge Terrace sono l’ideale per colazioni, aperitivi, dopo cene e pranzi leggeri, il tutto circordati da una vista mozzafiato sul mare.

Classic Room

Camere accoglienti ed elegantemente arredate con tessuti pregiati che offrono i migliori comfort ed il massimo del relax. Le camere classic sono dotate di ogni comfort per una piacevole vacanza a Taormina. Sono dotate di bagno con vasca o doccia, armadio, letto matrimoniale ed eleganti elementi di arredo.

Superior Room

Dalle dimensioni generose, la maggior parte delle camere superior offrono un’atmosfera accogliente, espressione della costante attenzione al dettaglio dell’ospitalità firmata The Ashbee. Completamente arredate con  raffinati mobili glamour, alcune di loro si affacciano sul giardino privato e sul cortile. Arredate da un pavimento in parquet, letto matrimoniale, armadio, bagno con vasca e/o doccia e arredi esclusivi.

Deluxe Room

Ideale per soggiorni lunghi o una pausa gratificante, la dimensione delle camere Deluxe vi stupirà, in quanto godono non solo un grande letto matrimoniale, ma di una splendida terrazza dove poter leggere un libro o  degustare un buon bicchiere di vino siciliano, durante un meraviglioso tramonto siciliano.

Deluxe Room Sea View

La Deluxe Room Sea View è stata progettato in un stile fresco e contemporaneo, con opere d’arte scelte con cura e tessuti in tonalità ricche, calde e riposanti. La Deluxe Room Sea View ha una splendida vista della Calabria e della costa siciliana, dalla splendida terrazza dove poter godere di splendidi tramonti.

Junior Suite

Le Junior Suite sono ideali per gli Ospiti che desiderano qualcosa di più di una camera doppia. Completamente arredate con tessuti raffinati e dotate di arredi esclusivi. Ogni Junior Suite è composta da una elegante camera da letto con arredi esclusivi, armadio e bagno con doccia e vasca.

Suite

The Ashbee Hotel dispone di 9 suite di lusso, essendo uno dei più sontuosi alberghi a Taormina. Ogni suite è individuale, con un layout unico, arredamento distintivo e bellissimi bagni. Le spaziose suite offrono tutto ciò che un’Ospite esigente potrebbe richiedere per un meraviglioso soggiorno.

The Ashbee Suite

Situata al 1° piano, la The Ashbee Suite è la camera perfetta per ogni viaggiatori che desidera soltanto una vista da sogno. Dalla terrazza privata si può godere di un panorama mozzafiato sul Golfo di Taormina. Composta da un ampio soggiorno con mobili antichi, dipinti originali, due bagni e camera da letto matrimoniale.

The Ashbee Pool

La piscina panoramica affacciata sul mare, dove gli Ospiti possono avvolgersi in un asciugamano morbido. Il luogo perfetto per una giornata di relax.

The Ashbee Roof Terrace

Si tratta di una terrazza panoramica all’ultimo piano dell’edificio principale del The Ashbee Hotel. Fiori colorati, tavoli eleganti, confortevoli divani in vimini con sedie, cuscini e buona musica, sono gli elementi che regalano un’atmosfera intima all’interno di questa romantica ed esclusiva terrazza con vista mozzafiato sul mare e su Taormina. Al Roof Terrace viene altresì servita una colazione opulenta, ogni mattina.

Meeting & Conferenze

Con una struttura ideale per banchetti, conferenze e riunioni, combinate con un servizio impeccabile, The Ashbee Hotel attende di ospitare il vostro evento per farne un successo. In uno stile che rispecchia il lusso senza mezze misure, la nuova sala meeting del The Ashbee Hotel, vanta più di 350 metri quadrati di spazio, da plasmare, per ogni occasione, come più si conviene.

Premi

Certificate of Excellence 2016” – ricevuto da Trip Advisor
Certificate of Excellence 2015” – ricevuto da Trip Advisor
Certificate of Excellence 2014” – ricevuto da Trip Advisor
Certificate of Excellence 2013” – ricevuto da Trip Advisor
Certificate of Excellence 2012” – ricevuto da Trip Advisor
The coolest hotels in the Med 2012” – ricevuto da The Times

News

La storia del The Ashbee Hotel:

Assegnatale il nome di Villa San Giorgio, la costruzione della villa che ospita oggi The Ashbeee Hotel, albergo di lusso a Taormina, ebbe inizio nel 1907 da un progetto dell’architetto inglese Charles Robert Ashbee che la elaborò su commissione del Colonnello Shaw-Hellier. Questo veterano inglese, ad un certo punto della sua vita, aveva deciso di lasciare l’Inghilterra e di trasferirsi in Sicilia. Aveva dunque comprato un terreno a Taormina, con vista sullo Stretto di Messina, alle spalle della Chiesa di San Pancrazo, quest’ultima costruita sulle rovine di un tempio greco dedicato a Giove Serapide. Nel gennaio del 1907 invitò l’architetto Ashbee, suo fidato amico, a trascorrere alcune settimane a Taormina, affidandogli il compito di progettare per lui una casa da costruire su quel terreno.

Charles Robert Ashbee, nato a Londra nel 1863, figlio di un ricco commerciante, fu uno dei rappresentanti più significativi ed influenti del movimento dell’Arts and Crafts, che era stato fondato in Inghilterra alla fine del 19simo secolo da William Morris e che in qualche modo di opponeva alla tradizione vittoriana. La necessità di questo movimento era quello di trovare “uno stile inglese per l’Inghilterra” e questa ricerca di nuove forme di espressione artistica culminò nell’adozione del gotico come nuovo stile nazionale e nel rifiuto di stili più tradizionali.

Ashbee trovatosi in Sicilia, ha modo di conoscere alcuni dei posti più suggestivi del mondo e di rimanere particolarmente e favorevolmente influenzato dai caratteri distintivi dell’architettura siciliana. Tant’è che lo stesso Ashbee nel suo diario scriverà di non aver mai visto in nessun’altra parte del mondo una tale concentrazione di magnifici edifici come in Sicilia.

L’architetto Ashbee era solito progettare case in luoghi che conosceva molto bene, nei quali talvolta aveva vissuto per anni. Tutto ciò perché amava trasferire quel senso di quotidiano e di vissuto nel suo lavoro di architetto, dando alle case che progettava una precisa connotazione storico-artistica nel contesto sociale di quel dato territorio. Ashbee, dunque, guarda al contesto sociale ogni volta che progetta una casa e cerca riferimenti precisi nell’ambiente circostante in modo da rendere quella casa parte di un tutto e non creazione a se stante. Ed in questo contesto che Villa San Giorgio a Taormina rappresenta un “unicum” nel lavoro di Ashbee perché vicina, nei suoi elementi costitutivi, alla tradizione di quel movimento che aveva preso le mosse dall’Inghilterra e allo stesso tempo diversa nella concezione dei luoghi e nell’uso dei materiali e degli spazi che ispirarono il suo progettista.

E di certo, sebbene non abbia vissuto a lungo in Sicilia come in altre parti, ha voluto dare alla Villa San Giorgio un’impronta che, muovendo dalla sua esperienza di architetto dell’Arts and Crafts, passa attraverso lo sforzo di voler rappresentare “qualcosa di quel meraviglioso stile greco-siciliano” nella villa taorminese, come lui stesso annota nel suo diario di viaggio. In linea con questo concetto di contestualizzazione della progettazione, Villa San Giorgio sarebbe stato qualcosa di completamente diverso rispetto a tutto quello che Ashbee aveva progettato prima. I materiali usati e le strutture predominanti della casa richiamano in qualche modo quelli di altri edifici a Taormina, come ad esempio la scala all’entrata principale ricorda in qualche modo quella nel cortile di Palazzo Corvaia. Ciò che rende Villa San Giorgio particolarmente interessante da un punto di vista storico-artistico, è questa commistione di due tradizioni differenti, qui felicemente mescolati insieme, l’architettura siciliana da una parte e quella più cosmopolita inglese dall’altra.

Un archivio fotografico imponente della visita di Charles Robert Ashbee a Taormina e dei lavori di progettazione e costruzione di Villa San Giorgio, è ancora oggi conservato alla National Library del Victoria and Albert Museum a Londra, mentre disegni originali della casa sono conservati nella Drawings Collection del Royal Institute British Architects e nella casa inglese del Colonnello Shaw-Hellier a Wonbourne Wodehouse in Staffordshire. Ashbee era inoltre solito annotare le sue memorie di viaggio in diari che oggi sono conservati a Cambridge, King’s College e alla National Library del Victoria and Albert Museum.

Quando andare:

Taormina è una località balneare che è assai famosa tra gli italiani che scelgono di trascorrere le proprie vacanze estive sulle spiagge della zona. Questo vuol dire che può diventare alquanto affollata in luglio ed agosto. Taormina può essere visitata da maggio a ottobre, quando il clima è sempre piacevole e si può fare il bagno in mare. La primavera e l’autunno sono le stagioni consigliate se non volete vivere il caos estive. La maggior parte dei musei e delle attrazioni turistiche sono aperte da primavera sino in autunno, mentre numerosi festival e concerti iniziano a giugno per concludersi intorno a settembre. Nei mesi estivi si possono raggiungere i 40° C e questo significa che luglio ed agosto possono essere semplicemente troppo afosi per alcuni visitatori. Se non amate il caldo estremo, visitate Taormina durante i mesi primaverili, si le giornate avranno meno sole ma le temperature saranno alquanto più piacevoli. Nel mese di giugno, la città ospita un famoso festival del cinema, il Taormina Film Fest, una settimana ricca di prime visioni, celebrità nazionali ed internazionali ed innumerevoli feste glamour.

St. George Restaurant by Heinz Beck

La creatività e la ricercatezza del menù si abbinano perfettamente allo stile ed alla filosofia del The Ashbee Hotel, offrendo così un’esperienza culinaria ideale sia per un pasto di lavoro formale che per una cena rilassata. La bella sala da pranzo, situata sulla famosa terrazza del The Ashbee Hotel è circondata da rigogliosi giardini con antichi uliveti e con vista panoramica sul Mar Mediterraneo. Il The Ashbee Hotel gode dello status di essere uno degli hotel più ricercati del mondo e l’aggiunta di Heinz Beck rafforza questa distinzione. Il St. George Restaurant by Heinz Beck propone piatti tradizionali italiani con antipasti, pasta, carne e pesce, nonché dessert. Beck ha creato il menu con l’intenzione di offrire piatti che richiamino il territorio e che sia all’occhio che al palato, risultino emozionanti

The Ashbee Pool Bar

Dall’incantevole vista mare quasi a dominare la penisola Italiana, all’ombra di alberi di olivo, a pochi passi dalla piscina panoramica, il Pool Light Lunch and Snack Bar è situato in un’inaspettata ed intima terrazza dove gustare pranzi deliziosi. Una vasta scelta di snack e selezione di bevande fresche sono a disposizione di ogni Ospite.

The Lounge Terrace

Il più esclusivo terrazzo rooftop di Taormina dove godere di meravigliosi tramonti sorseggiando deliziosi cocktail. Una cornice d’eccezione composta di scorci mozzafiato, il mare con sullo sfondo la penisola Italiana e le bellezze del territorio circostante. Un’esclusiva selezione di cocktail, pregiati vini e champagne daranno inizio alla serata.

The Roof Terrace

Tutti gli ospiti possono godere di una ricca colazione a base di prodotti biologici e locali, combinati ad una serie di piatti dolci e salati tipicamente siciliani. Una colazione circondati dalla vista panoramica di Taormina, dello Stretto di Messina, della Calabria e del Mar Mediterraneo.

Taormina è una piccola ma elegante città sulla costa orientale della Sicilia. Fin dal XIX secolo, è stata una delle località balneari più famose d’Italia. La città siede arroccata sulla collina rocciosa del monte Tauro. L’incantevole cittadina era una delle principali destinazioni per l’aristocrazia dell’Impero Romano che fin dal loro arrivo sull’isola, si innamorarono del luogo. Quando i Greci arrivarono sulla costa ionica della Sicilia nel 734 A.C., hanno trovato un insediamento appartenente ai Siculi, una civiltà che ha abitato l’isola durante l’età del ferro. Durante la prima guerra punica, nel 212 A.C., la città cadde nelle mani dei Romani. Dopo la caduta dell’Impero Romano, la città ha affrontato gli attacchi dei Bizantini e degli Arabi. Nel XI secolo, i Normanni bandirono gli arabi. Poco dopo, Carlo d’Angiò venne proclamato Re di Sicilia proprio a Taormina. Ai giorni nostri, questa scintillante cittadina siciliana vive principalmente di turismo.

Esplorare la città – Per la maggior parte dei turisti, il più grande fascino di Taormina è la città stessa. Passeggiare per le sue strade è un piacere incredibile, tutte fiancheggiate da edifici romantici ed apertura su terrazze con vista mozzafiato. Anche uscendo dal centro storico l’approccio è altrettanto convincente: dalla strada costiera che parte da Capo Taormina, la Via Pirandello si snoda su per la montagna, passando tra resti di tombe bizantine sulla sinistra, il belvedere sulla destra e la funicolare di Mazzarò. Si arriva a Porta Messina, che, insieme con l’adiacente Piazza Vittorio Emanuele, costituisce il grande ingresso alla città. Questo è l’inizio della via principale, il Corso Umberto, che poi attraversa la città prima di terminare a Porta Catania. L’intera strada pedonale con le sue piazze e le terrazze, negozi, caffè all’aperto ed i vicoli, sembra fatta apposta per passeggiare e godere delle vedute del Monte Etna e del mare.

Scoprire l’Anfiteatro Romano – Il simbolo più famoso di Taormina è il Teatro Greco, originariamente costruito nel III secolo A.C. sotto Gerone II di Siracusa. Ma sotto il dominio romano nel secondo secolo A.C, fu completamente ricostruito con tutte le caratteristiche di un anfiteatro romano. La cavea è semicircolare ed il palco sta al di sopra del livello dell’orchestra. La parete dietro al palco incornicia la vista più famosa di Taormina sull’area circostante ma soprattutto sull’Etna, vista immortalata in dipinti e fotografie, icona d’Italia.

Divertirsi in spiaggia – Scendendo con la funivia si arriva a Mazzarò da dove poter raggiungere diverse spiagge di sabbia e di ghiaia site nelle vicinanze. Nel mare di Taormina c’è una piccola isola con tanto di riserva naturale, quasi collegata alla terraferma da una spiaggia di sabbia. Si può attraversare a piedi il piccolo sentiero attorno al suo perimetro e godere della vista dalle sue terrazze. Lungo tutta la costa ai piedi di Taormina ci sono calette e spiagge dove fare il bagno, raggiungibili via mare o via terra. Appena a nord di Mazzarò ci sono le spiagge di Spisone, Mazzeo e Letojanni.

Scoprire la Villa Comunale – Sotto l’ex convento dei Domenicani, la Via Roma corre ad est verso i giardini della Villa Comunale. I giardini sono stati creati da Florence Trevelyan, una donna inglese che ha piantato specie rare e costruito creative casette per animali in pietra vittoriana che sopravvivono ancora oggi. La sua posizione dominante offre ottimi punti di vista e proseguendo per via Bagnoli Croce arriverete al Belvedere. Da qui è possibile tornare su Via Luigi Pirandello, passando sotto il Teatro Greco, per raggiungere Porta Messina.

Shop & Stroll – Il Corso Umberto è la strada principale pedonale che attraversa Taormina ed è impossibile da perdere. Per gli amanti dello shopping questa è la strada da battere. Il Corso Umberto è fiancheggiato da numerosi negozi griffati nonché gelaterie, caffetterie, negozi di souvenir e gioiellerie. Non importa quello che state cercando è sicuro che la troverete lungo il Corso Umberto. Di notte la strada si anima con musica e intrattenimento e tutto acquisisce un’atmosfera festosa. Il tutto rende questo posto divertente e vivace, da vivere appieno.

Visitare Castelmola – Situato sulla cima di una collina sopra Taormina, ecco il caratteristico villaggio di Castelmola. Considerato uno dei più bei borghi d’Italia, la sua location sopra Taormina offre una splendida vista su tutta la baia di Taormina, sulle spiagge di Giardini Naxos ed ovviamente sull’Etna. Il Duomo di Castelmola, conosciuto anche come chiesa di San Niccolo’ di Bari, merita una visita ed ha un balcone che offre delle fantastiche viste. I resti del castello non sono granché, ma vale la pena raggiungere le rovine del castello, almeno per la vista.

Esplorare le Gole dell’Alcantara – Le Gole dell’Alcantara sono un’attrazione che consigliamo vivamente. Si trovano a circa 40 minuti di auto da Taormina e probabilmente ci si dovrebbe dedicare almeno una mezza giornata di visita. Situate sul lato nord del Monte Etna, le gole si sono formate migliaia di anni fa, quando una colata lavica del vulcano Mojo si sono raffreddate rapidamente con il flusso del fiume Alcantara. Questo rapido raffreddamento ha provocato la formazione di colonne di lava attraverso il quale il fiume ha  eroso la pietra creando un canale, che è quello che è visibile ancora oggi. C’è un bel sentiero che si snoda tra le gole e sul quale ci si può avventurare per raggiungere la parte superiore della gola e godere di una meravigliosa vista guardando giù all’interno della gola

Visitare l’Etna – Quando si visita Taormina, l’Etna sembra così vicino che si ha la sensazione di poterlo toccare con le mani. Una delle cose che aiuta a rendere Taormina un posto così bello e pittoresco è il fatto che da diversi punti della cittadina, si gode una vista eccezionale sull’Etna. Fotografare e guardare l’Etna dalle piazzette di Taormina è meraviglioso, ma fare un’escursione al più grande vulcano d’Europa è una straordinaria avventura.

Viale San Pancrazio 46
98039 Taormina (Italia)
info@theashbeehotel.com | theashbeehotel.com

Il volto accattivante del Sud Italia

Per la maggior parte dei viaggiatori in Italia, Roma è la parte più a sud che visiteranno. Il triangolo d’oro che comprende Roma, Venezia e Firenze, è il percorso più battuto. Ma il Sud Italia ha così tanto da offrire! Le regioni del sud sono, il Lazio con all’interno Roma e la Città del Vaticano, l’Abruzzo, il Molise e la Puglia lungo l’Adriatico, Napoli e la Campania, la punta dello stivale con Basilicata e Calabria ed infine la Sicilia. Il Lazio è una regione di laghi, montagne e vigneti. L’area si è formata dall’eruzione di quattro vulcani ed ha lasciato la regione con numerose sorgenti di acqua calda e laghi di origine vulcanica. Le migliori spiagge del Lazio si trovano nel Parco Nazionale del Circeo tra Gaeta e Sabaudia.

Napoli, la capitale della Campania, è un’antica città fondata dai greci, ma conquistata dai Normanni, dai francesi e dinuovo dagli spagnoli. È sopravvissuta grazie alla grinta della gente, che è evidente  in questa città un po’ impoverita. Alcuni dei luoghi dovreste visitare sono Castel Capuano e Porta Capuana. Il castello era un palazzo reale fino al 1540 quando fu trasformato in Corte di Giustizia. La vicina Puerta Capuanais è una delle più belle del porte italiane del Rinascimento. Il Duomo è stato costruito tra il 1294 ed il 1323. Il Museo Archeologico Nazionale è uno dei più importanti musei archeologici del mondo, nel mondo. Nelle vicinanze si trova la città pietrificata di Pompei sepolta dall’eruzione del 79 DC del Monte Vesuvio.

La costiera amalfitana è una vera e propria attrazione turistica grazie alle bellissime località collinari come Sorrento, Praiano, Amalfi e Positano, l’incantevole vista sul Mediterraneo e l’isola di Capri, sita a breve distanza di traghetto. Ravello offre le migliori viste lungo questa tortuosa  scogliera. L’Abruzzo, il Molise e la Puglia sono le tre regioni che formano una lunga striscia lungo il Mar Adriatico. Dominata dalla catena montuosa appenninica, questa area ha i contrasti della vetta del Gran Sasso che raggiunge i 2.912 mt di altezza e le splendide spiagge del mare Adriatico. L’Aquila, capoluogo abruzzese si trova ai piedi del Gran Sasso. Gli appassionati di attività all’aperto saranno incuriositi dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Questo parco è una delle più importanti riserve naturali d’Europa. Questo parco è aperto per escursionismo, trekking ed arrampicata.

Bari, capoluogo della Puglia, una città portuale da dove partono regolarmente traghetti per la Croazia e la Grecia, ed è famosa per la vicinanza con il Castel Del Monte, patrimonio UNESCO. Alberobello si distingue per i trulli presenti all’interno dei suoi confini. I trulli sono piccoli edifici bianchi dalla forma circolare, con tetti a forma di cono. L’origine di questi edifici è oscuro, ma sono interessanti storicamente. Lecce ospita l’architettura in stile barocco leccese firmato da Giuseppe e Antonio Zimbalo. Alcuni esempi tangibili dell’architettura leccese sono la Chiesa del Rosario, il Palazzo Vescovile, il Duomo e la Santa Croce.

La Basilicata e la Calabria costituiscono la punta dello “stivale italiano”. Disseminata di rovine greche e città isolate, queste regioni sono territorio quasi vergine per i turisti. Matera offre una fantastica vista dal suo trespolo in cima ad una scogliera. L’area dei Sassi, al di sotto della vivace città, era la dimora dei materani cavernicoli. Tropea è una della serie di città pittoresche site lungo il Mediterraneo. Infine la Sicilia, che è stata un crocevia tra Africa ed Europa ed ha mantenuto i costumi delle molte culture che hanno attraversato il suo percorso. L’Etna ha reso la terra fertile che permette a questa isola di avere grande abbondanza agricola. Il turismo è ancora relativamente non sviluppato, quindi suggeriamo agli amanti della storia e della ricca cucina italiana di far sempre una capatina in Sicilia, durante un loro viaggio in Italia. Palermo è una città esotica che vale la pena esplorare. Tra i luoghi principali da visitare troviamo il Duomo, il Palazzo Reale, La Mangione e Villa Giulia. Il Duomo di Monreale è famoso per i suoi gloriosi mosaici che rappresentano uno dei migliori esempi di architettura normanna in Sicilia. Il porto di Marsala evoca ricordi del vino dolce che viene prodotto qui sin dal 18° secolo. Siracusa, ex roccaforte greca, è piena di templi greci e manufatti. Il Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi ha importanti manufatti risalenti al Paleolitico ed all’era bizantina.

Infine c’è Taormina, una delle località più visitate della Sicilia. L’anfiteatro romano offre una magnifica vista sull’Etna. Taormina (foto sopra) è il luogo dove bouganville, gerani luminosi e fiori d’arancio addolciscono e profumano le stradine strette che formano la città. Questa località internazionale è una delle preferiti da parte di celebrità ma di sicuro più interessante dei vip, è  l’anfiteatro romano risalante al 5° secolo, che domina lo scintillante Mar Mediterraneo. Il teatro ha più livelli di pietra che rappresentano i sedili, dove il pubblico si accomoda per assistetere a concerti e spettacoli che vi si tengono ogni anno. Parlando di Taormina desideriamo consigliare di soggiornare al The Ashbee Hotel, una villa storica, interamente ristrutturata che gode di una spettacolare vista sul mare, di un rilassante giardino e di un’accattivante terrazza sul tetto. Sito accanto alla Chiesa di San Pancrazio (la chiesa più antica di Taormina ed ex tempio greco), la posizione del The Ashbee Hotel è assolutamente l’ideale per esplorare le bellezze di Taormina e nel contempo godere di una splendida vista lungo la costa siciliana sino allo stretto di Messina. Il The Ashbee Hotel combina comfort moderni con la tradizione del buon gusto britannico; dispone di 25 camere e suite, ognuna delle quali è una mix di eleganza e stile, grazie al mix delicato di colori combinati a tessuti pregiati e mobili d’epoca, il tutto in un contesto contemporaneo. Non ci sono due camere o suite uguali, ma ognuna delle 15 camere deluxe e 9 suite di lusso sono riccamente decorate per offrire il più intimo e lussuoso dei soggiorni.

Other Hotels