Palais Amani

  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani
  • Palais Amani

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
loading...
yes
1538352000
1
1
it
1
1
1
1
multiple
no
0
0
no
no
below

Palais Amani è uno dei più grandi e spettacolare riad siti all’interno delle mura della vecchia medina di Fez. La maggior parte dell’edificio risale al 1920 e mostra uno stile molto particolare in stile Art Déco Marocchino con un bel mix di bianco e nero a mosaico e vetrate decorate. Al centro della proprietà, c’è un giardino interno ricco di agrumi e gelsomino, dove solo il canto degli uccelli ed il delicato tintinnio della fontana disturba il silenzio e la tranquillità del luogo. Le camere si affacciano su questo affascinante cortile-giardino centrale. Una ristrutturazione meticolosa ha migliorato il palazzo secolare con l’inserimento di elementi in rame lavorato e ricami cuciti da artigiani locali, mobili in legno marocchino, tappeti tessuti a mano e ceramiche colorate. Tutti dettagli presenti nelle aree comuni e sulle scale finemente decorate.

Ex casa di famiglia di un ricco mercante di tessuti, il Palais Amani è stato ricostruita nel 1920 dopo una grave frana. Il lungo restauro ha visto l’utilizzo di molte tecniche di costruzione moderne nonché una forte influenza art decò che è insolita nella medina. E’ stato acquistato dagli attuali proprietari nel 2006 e trasformato in un boutique hotel di lusso con apertura ufficiale nel 2010. La ristrutturazione ha richiesto tre anni e mezzo durante i quali sono stati installati tutti i comfort moderni, trasformandolo nell’albergo di lusso che è oggi. Amani significa desideri in arabo e Palais Amani cerca di soddisfare tutti i desideri. Se uno dei vostri desideri è vivere un’esperienza riad ma con lussi e comfort dei giorni nostri, come ascensori e insonorizzazione supplementare, il Palais Amani saprà soddisfare qualsiasi vostra voglia.

La casa del 17° secolo è rimasta quasi disabitata sin dal 1970. Solo un tutore, la moglie ed i due figli vivevano in una piccola parte del palazzo allora fatiscente, impedendo che la costruzione fosse saccheggiata. Il Palais Amani dispone di 15 camere, 9 delle quali sono suite; tutte offrono lo stesso livello di comfort e servizi. Durante il restauro, le dimensioni della stanze originali sono state rispettate lasciando in ciascuna camera nonché suite, il proprio carattere e stile. Alcune delle suite arrivano ad offrire fino a 100 mq di spazio. Molte delle 15 camere e suite sono su due livelli e tutte sono ornate di piastrelle e soffitti con travi in legno intagliato. Tra opere d’arte originali e letti con lenzuola ricamate a mano, ecco gadget high-tech come sistemi audio Bose, TV a schermo piatto ed iPod. I bagni sono all’avanguardia ed hanno grandi vasche o docce a pioggia, tutte piastrellate e sono provvisti di prodotti da toletta naturali ed aromatici.

Il Palais Amani è anche rinomato per il suo ristorante marocchino moderno con menù à la carte. Il ristorante del Palais Amani offre sia cucina tradizionale marocchina sia qualcosa di più creativo. Tra i piatti disponibili il manzo cotto a fuoco lento con carciofi selvatici, le code di rospo con peperoni e zafferano oppure la pastilla di pollo, solo per citarne alcuni. La combinazione tra sapori arabi, berberi, moreschi e mediterranee permette al cibo servito al Palais Amani di essere un vero e proprio matrimonio di sensi antichi con diversi tocchi moderni. Un menu di tapas marocchino è disponibile anche per tutta la giornata. I clienti possono cenare nel giardino sotto gli alberi o nella sala all’interno.

Un bar sul tetto è un’altra caratteristica, dove gli ospiti possono godere di una selezione di cocktail e tapas. Dopo una giornata frenetica all’interno della medina, rilassatevi nel bagno turco con trattamenti di vapore e scrub rinfrescanti ed esfolianti. I 600 mq di giardino rilassante conduce al bagno turco, dove gli ospiti viaggiano in un mondo di sensazioni e relax godendo di una selezione di rituali tradizionali del Marocco. L’Hammam è stato progettato in puro stile marocchino con una zona calda, una sala esfoliazione, doccia separata ed una camera di relax, tutto perfetto dopo una giornata in giro per Fez. Sono presenti anche un salone, una biblioteca e terrazze, ognuno con un’atmosfera privata e di lusso e con tanto di servizio impeccabile.

Ricca di secolari tradizioni e di cultura, Fez è un’affascinante meta di vacanze. Centro culturale e spirituale del Marocco, la sua medina è una delle città storiche meglio conservate del mondo arabo-musulmano nonché la più grande in Africa. Lasciatevi andare ad una breve passeggiata attraverso il labirinto di strade e souk nel centro della città partendo dal tranquillo Palais Amani. Da non perdere l’Al-Karaouine, la più antica università del mondo; la splendida Bou Inania Madrasa risalente al 14° secolo e le concerie pungenti ma colorate, per non parlare delle officine di artigiani tradizionali locali. Il triangolo d’oro è il centro della medina dove si trovano le principali moschee e monumenti ed il Palais Amani è a meno di 200 metri da li, il che lo rende la scelta ideale per qualsiasi visita in questa affascinante città antica.

Immaginatevi tutto questo. Entrare all’interno di un autentico ed esclusivo riad marocchino significa immergersi nello stile di vita, nei costumi e nelle tradizioni del Marocco ma al contempo godere del massimo della privacy in compagnia della famiglia o di amici. Un riad è davvero la novità in termini di vacanza, in quanto combina la storia, lo stile ed il fascino con la tranquillità e la privacy di un design rivolto verso l’interno.

Luxury Room

La bellezza dell’edificio è che ogni camera è diversa: nella categoria delle Luxury Room, alcune hanno soffitti bassi con travi a vista mentre altre godono di alti soffitti e spazi ad ampio respiro, ma tutte dispongono degli stessi servizi e comfort. Queste sei camere eleganti, permettono di godere il lusso di questo eccezionale hotel a prezzi competitivi. Dispongono di un servizio di pulizia giornaliero, cassaforte in camera, docking station per iPod, aria condizionata, servizio di couverture e wifi gratuito.

Junior Suite

Le Mezzanine Suite sono intime ed accoglienti e si sviluppano su due piani. Le lussuose Junior Suite hanno soffitti alti ed erano tradizionalmente utilizzate per intrattenere gli ospiti prestigiosi. Sia le Mezzanine che le Junior Suite hanno una camera da letto matrimoniale, un’elegante salone ed un bagno con scelta di vasca o doccia. Possono ospitare un letto extra quindi può ospitare fino a tre persone. Dispongono di un servizio di pulizia giornaliero, cassaforte in camera, docking station per iPod, aria condizionata, servizio di couverture e wifi gratuito.

The Grand Suite

Questa splendida camera copre per intero 100 mq dell’ala sud. Dispone di un salone, di cabina armadio per lui e lei, un bagno spettacolare ed una vista mozzafiato sui giardini e sulle colline circostanti. Dispone di un servizio di pulizia giornaliero, cassaforte in camera, docking station per iPod, aria condizionata, servizio di coverture e wifi gratuito.

The Senior Suite

Le Senior Suite sono semplicemente superbe. Sia la Misriah Two, una suite opulenta, con sala di ricevimento e scale che portano alla terrazza privata sia le suite comunicanti, sono spaziose ed esuberanti. In questa categoria, tutte le suite dispongono di un ulteriore camera singola così da poter ospitare facilmente anche 3 persone. Si può altresì facilmente aggiungere un letto extra supplementare. Le dimensioni minime di queste suite sono di 45 mq ed hanno un salone e zona spogliatoio nonché un bagno confortevole. Dispongono di un servizio di pulizia giornaliero, cassaforte in camera, docking station per iPod, aria condizionata, servizio di couverture e wifi gratuito.

The Misriah Apartment

I Misriah Apartment sono appartamenti composti da due camere ed una terrazza privata, ideali per amici o famiglie. Coprendo due piani ed un totale di 87 mq, questi appartamenti possono essere prenotati per un massimo di 4 adulti e due bambini sotto i 12 anni. Sono le uniche stanze con vista sulla strada sottostante e possono essere prenotate combinando una suite eccezionale con una junior Suite. Dispongono di un servizio di pulizia giornaliero, cassaforte in camera, docking station per iPod, aria condizionata, servizio di couverture e wifi gratuito.

Area Benessere

Il rilassante giardino di 600 mq conduce al bagno turco, dove gli ospiti viaggiano in un mondo di sensazioni e relax godendo di una selezione di rituali tradizionali del Marocco. L’Hammam è stato progettato in puro stile marocchino con una zona calda, una sala esfoliazione, una doccia separata e una camera di relax, tutto perfetto dopo una giornata in giro per Fez. Gli effetti di un Hammam: dona elasticità e morbidezza alla pelle. Gli ospiti possono trarre benefici dai massaggi che si svolgono in una delle sale massaggi con vista sul giardino, ma il pergolato sulla terrazza è un posto unico dove godere di massaggi e trattamenti di bellezza durante i mesi primaverili ed autunnali. Palais Amani utilizza oli fatti con prodotti provenienti dai giardini aromatici dell’Ourika. La loro base è l’olio di argan prodotto solo in Marocco e diversi oli essenziali che vengono utilizzati in base alle esigenze.

Roof Terrace e Solarium

Sulla terrazza sul tetto è possibile cenare, sorseggiare un drink al bar o godere di un massaggio all’aria aperta. Oppure semplicemente innamorarsi della vista a 360° della città antica e sulle montagne che appaiono dietro. Non c’è un altro hotel in Marocco con un terrazzo così spettacolare quanto questo e, basti pensare, che potrete godervelo per tutta la durata del vostro soggiorno.

Giardino

Molte camere si affacciano sui magici giardini del riad; un’oasi serena di 600 mq ricca di fontane, alberi di agrumi e un cortile piastrellato.

Premi

Top 50 Honeymoon Destinations 2016” – ricevuto da The Telegraph
Top Romantic Hotel since 2011” – ricevuto da Tripadvisor

News

La storia del Palais Amani:

Dopo quattro anni di meticolosa ricostruzione e ristrutturazione, il Palais Amani ha aperto le sue porte nel mese di aprile 2010. Ma le origini del Palais risalgono al 17° secolo. I precedenti proprietari, la famiglia Lahlou, una prosperosa famiglia di commercianti, acquistò il palazzo nel 1920 per essere la loro casa di famiglia. Poco dopo l’acquisto, una frana distrusse gran parte dell’edificio e la maggior parte di esso fu ricostruito tra il 1928 ed il 1930, utilizzando le moderne tecniche costruttive e gli stili architettonici del tempo, il che spiega l’Art Decò che l’edificio conserva ancora oggi . Nel 1930 e 40 fino a 50 membri della famiglia vivevano insieme nel palazzo. Fratelli, sorelle, mariti, mogli e figli hanno vissuto insieme qui nella tradizione culturale Fassi.

Durante il protettorato francese, la medina (antica città murata) veniva utilizzata per controllare la popolazione indigena ed i coprifuoco erano frequenti. Alla fine degli anni ’50, la medina è stata vista come un luogo di repressione e dopo la partenza degli europei, coloro che potevano permettersi di uscire, lo fece comportando lo spostamento del popolo nella nuova città che veniva vista come un luogo di libertà. Negli ultimi quindici anni, i tesori della medina, che erano stati abbandonati, sono stati riportati alla luce e ad una nuova vita, sia da parte di Europei che di locali marocchini che si sono resi conto del valore di questo luogo incredibile. Quando il Palais fu acquistato nel 2006, era disabitato dal 1970, a parte un custode e la sua famiglia che visse in quella che oggi è la camera 2. La loro presenza ha fatto sì che la maggior parte del ferro battuto, delle vetrate e delle porte scolpite a mano non venissero rubate e che restassero all’interno del palazzo per il giorno nel quale qualcuno sarebbe venuto a ripristinarli.

Quando andare:

Per quanto riguarda il clima, il periodo migliore per visitare il sud o almeno intraprendere i percorsi del deserto è al di fuori dell’estate, quando per la maggior parte della giornata è troppo caldo per girare in esplorazione, soprattutto se siete dipendenti dai mezzi pubblici. Luglio ed agosto, i mesi più caldi, possono essere meravigliosi sulla costa, mentre in montagna non ci sono regole fisse. La primavera, che arriva in ritardo rispetto agli standard europei (circa aprile e maggio), è forse il miglior periodo in assoluto, con un clima estivo nel sud ed in montagna, così come sulle coste atlantiche e del Mediterraneo. L’inverno può essere perfetto per godere del sud, anche se le notti nel deserto possono essere molto fredde. Se avete intenzione di fare escursioni in montagna, è meglio considerare di farli nei mesi da aprile ad ottobre almeno che non si ha una certa esperienza con le condizioni estreme della neve. Meteo a parte, il calendario religioso islamico e le sue feste connesse avranno l’effetto più stagionale sul vostro viaggio. Il fattore più importante è il Ramadan, il mese del digiuno durante il giorno; questo può essere un problema per i trasporti ed in particolare le escursioni, anche se le serate di festa compenseranno tutti i disguidi.

Ristorante

La cucina marocchina è una delle più diverse cucine del mondo, ma molto spesso i visitatori non riescono ad assaggiare l’immensa varietà di ciò che i marocchini mangiano tutti i giorni. Lo scopo del Palais Amani è dunque quello di farvi conoscere la varietà della cucina marocchina cercando di portarvi all’interno di una tipica cucina di una casa del luogo, rivitalizzato con un tocco di creatività, raffinatezza e modernità, i piatti della tradizioni. Lo chef crea un pasto di tre portate ogni settimana, utilizzando prodotti freschi e stagionali, provenienti dal mercato appena dietro l’angolo dal Palais e dagli allevamenti che stanno alle porte di Fez. La cucina di Fez deriva dalla cucina arabo-andalusa del 13° secolo. Tra i piiatti tipici Fassi ecco le tajine ed il couscous con abbondanza di frutta, verdure e spezie. Essendo il centro culturale e spirituale del Marocco, la medina di Fez è una delle città storiche meglio conservate del mondo arabo-musulmano, piena di molte piccole bancarelle e negozi che vendono grandi varietà di cibo nostrano.

Roof Top Bar

Situato in quello che era il salone d’inverno sulla terrazza, il bar è immerso nella luce del sole ed ha una vista mozzafiato a 360° su Fez e sulle colline circostanti. Dal tetto si può godere, guardando in basso, dello spettacolare giardino del Riad. E’ un luogo perfetto dove rilassarsi ascoltando i suoni della medina. Menà di tapas sono disponibili per accompagnare un drink o un cocktail dalle 15:30 in poi, fino a tarda notte.

Purtroppo molti viaggiatori pianificano solo un paio di giorni per visitare Fez. Lasciano la città sapendo che avrebbero avuto la necessità di stare almeno un mese per esplorare per intero la Medina e fare delle escursioni a Volubilis e Meknes. Fez è il centro culturale e spirituale del Marocco, la sua medina è una delle città storiche meglio conservate del mondo arabo-musulmano e la più grande in Africa. Il Palais Amani sorge all’interno delle mura dell’antica medina di Fez, a pochi minuti a piedi dal Triangolo d’Oro. E’ vantaggiosamente collocato vicino al centro culturale, storico e religioso della Medina di Fez. Fez è di per sé un vivace centro turistico, mentre le vicine montagne dell’Atlante offrono ampie opportunità per l’avventura. Fez è anche una destinazione da sogno per gli amanti del cibo ed una visita alla più grande medina dell’Africa non mancherà di suscitare il palato come in nessun altro luogo. Le quasi 10.000 strade pedonali sono piene di cibo di bancarelle che vende cibo da strada marocchino servito tra stand e venditori ambulanti. Diversi i caffè, ristoranti e bar, di tutti i tipi, che si possono trovare all’interno della medina.

Perdersi per la Vecchia Medina – Fes El Bali nella vecchia Medina, è un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è la più grande area urbana pedonale presente in tutto il mondo ed è la sede della prima università del mondo. Fes El Bali ha belle porte islamiche sulle principali entrate ed uscite che si distinguono dal vecchio muro della città che viene ancora usato ed è tutt’ora in piedi. Bab Al Jeloud è un buon posto per iniziare a vagare. Anche se ci sono aree turistiche nei diversi souk (anche noti come i mercati), quasi tutte le sezioni sono esclusivamente per i locali ma  in realtà solo in pochi vogliono che i i turisti vadano via. Tutto il necessario per riproporre la magia di Aladin, dalle pantofole alle spezie, dai tappeti alle lampade con il Genio, qui potete trovarlo. L’intera area è satura di storia e di interessanti bancarelle, angoli e fessure. Proprio nel centro del souk c’è il Kissaria, dove si vendono articoli di lusso e specialità di esportazione della regione, come ricchi broccati, sete e gioielli.

Scoprire le Concerie – Una delle grandi attrazioni turistiche di Fez sono le concerie, dove il duro lavoro manuale si trasforma in pelli di colori diversi. Prima di assistere a questo particolare spettacolo, alcuni negozi potranno fornirvi un bouquet di menta, così da combattere l’odore pungente. L’odore viene dal mix di escrementi di uccelli e pipì di mucca che viene utilizzato nelle concerie! Ragazzi con l’aspirazione di essere il prossimo conciatore, raccolgono gli escrementi di piccione ogni giorno ed è in questo che le pelli di capra vengono immersi per ammorbidirsi. Per avere un punto di vista ottimale, entrare all’interno di un negozio di pelle nelle vicinanze per osservare dall’alto gli enormi vasi di pietra che contengono i coloranti e le pelli lasciate ad essiccare. Guardando in giro ai vecchi e bassi edifici con aperture per le finestre, non è difficile credere che molto poco sia cambiato da quando questa attività è iniziata nel lontano 11° secolo.

Esplorare le Tombe dei Merinidi Questa è una zona affascinante a nord della medina, dove le rovine del magnifico palazzo e della necropoli, risalenti al 16° secolo, sono appollaiati sulla collina che domina Fez, che offre una buona vista della città sottostante. Una volta magnificamente rivestito in marmo, duramente saccheggiato dai ladri nel corso dei secoli, adesso si presenta come una struttura nuda. Di seguito le tombe sono i vecchi resti delle mura della città, risalenti al 12° secolo, costruita come difesa contro le tribù dei predatori e che nel contempo incorporava i quartieri dei lebbrosi, che stavano lì in quel momento.

Scoprire il Fondouk el-Nejjarine – Questo è probabilmente l’edificio più noto a Fez ed è stato dichiarato monumento nazionale nel 1916 nonché Patrimonio dell’Umanità. Costruito come sosta per carovane commerciali nel 18° secolo, attualmente ospita un museo del legno a conduzione privata. Mette in mostra le abilità di intaglio del legno per i quali i marocchini sono famosi in tutto il mondo. L’elegante fontana ed i delicati archi interni sono i principali esempi di artigianato che è così tipicamente marocchina. L’edificio si trova vicino alla zona Henna Souk di Fes el-Bali.

Visitare il Museo Dar el-BathaQuesto museo si trova a pochi minuti a piedi da Bab Boujeloud ed è situato in un palazzo costruito nel 1873 da Moulay el-Hassan. C’è un imponente cortile piastrellato con una fontana ed un bellissimo giardino andaluso. Potrebbero volerci diverse ore se non più giorni per vedere per interno tutto il museo in quanto si sviluppa su 12 camere. Libri risalenti all’11° secolo nonché manoscritti andalusi risalenti al 8° come altresì altri esempi di calligrafia, illuminano l’interesse di storici e studiosi ogni anno. Vecchi esemplari dell’artigianato marocchino come i gioielli berberi, ceramiche, ricami, calendabras ed altri articoli di uso quotidiano utilizzati centinaia di anni fa, sono in mostra nelle sale dalla 2 alla 5 del museo. La lavorazione del legno è sempre stato un mestiere molto apprezzato in Marocco con legni esotici come il cedro e la thuya che venivano utilizzati per fabbricare casse dal design accattivante ed esempi di mobili che sono in mostra. Le piastrelle Zellij  adornano la maggior parte delle moschee e degli edifici di pregio nel paese e la vista di questa arte colorata, non è assolutamente da perdere.

Scoprire il Royal Palace – Il Palazzo Reale ed i suoi giardini sono rigorosamente chiusi al pubblico, ma anche dal di fuori  sono uno spettacolo impressionante. Da Place des Alaouiti, date un’occhiata da vicino ai giganti battenti in ottone della porta, realizzati da artigiani di Fes el-Bali, così come le stesse imponenti porte di ottone. All’interno ci sono vari palazzi, 200 acri di giardini e piazze d’armi, così come una medersa fondata nel 1320. Uno dei palazzi all’interno, Dar el-Qimma, è pieno di incisioni ed ha soffitti delicatamente dipinti. La strada che corre lungo il lato est del palazzo è Rue Bou Khessissat, un lato del quale è allineato con le facciate ornate del periodo del Mellah. Nota: la sicurezza in questo settore è alta e deve essere rispettata. Le guardie guardano i visitatori con attenzione ed avvertono che le fotografie del palazzo sono vietate; le telecamere sono talvolta confiscate.

Godere dell’Amani Cookery WorkshopFez, la capitale spirituale del Marocco, è anche il luogo di nascita della cucina più raffinata e diversificata del paese. Quindi, quale posto migliore per avventurarsi se non direttamente dalla stessa fonte, per scoprire il Marocco attraverso il suo cibo? Sollevare il coperchio di un tajine in terracotta ed otterrete l’immagine di questo affascinante paese. Immergetevi in souk con lo chef del Palais Amani che farà da guida alle diverse degustazione che si trovano a pochi passi dal Palais. Sperimenterete workshop in un palazzo meticolosamente restaurato nella medina e gusterete quanto avete preparato seduti nei giardini tranquilli del Palais Amani. Questo è un viaggio con una differenza, uno scambio culturale che va ben oltre l’elenco degli ingredienti o una visita alle principali attrazioni turistiche.

12 Derb el Miter, Oued Zhoune
30000 Fez Medina, (Marocco)
contact@palaisamani.com | palaisamani.com

Marocco: perché no?!?

Le cose non sono sempre come sembrano ed il Marocco è una destinazione di viaggio di lusso che è stato bollato in un modo che non gli rende giustizia. Il Marocco è sempre identificata come una destinazione con dune di sabbia a perdita d’occhio, corse di cammelli e cene nel deserto. Questo piccolo angolo di Africa del Nord è uno dei nostri posti preferiti per godere di una vacanza ricca ed entusiasmante. Perché? Perché non c’è nessun altro posto al mondo come il Marocco. Qui ci sono alcuni dei nostri principali motivi per visitarla quanto prima:

1) Ecco il blue: il rosa può essere il blu scuro dell’India (come Diana Vreeland, ex direttore di Vogue, disse una volta), ma il luminoso blu Majorelle è sicuramente il blu scuro del Marocco.
2) Uomo, loro fanno: i marocchini sono ancora capaci artigiani. Ma più di tutto questo, loro sanno come lavorare un pezzo di cuoio alla perfezione.
3) Golosi Datteri: il sole cocente aiuta a realizzare piccoli miracoli sulle palme, offrendo un mucchio di deliziosi datteri.
4) Re dei Cortili: rinfrescante è sperimentare l’architettura domestica che conserva i suoi tesori nascosti. La modestia può essere così magnifica.
5) Mai dimenticano: i marocchini hanno una misteriosa abilità per riconoscere una persona anni dopo il primo incontro. E sono sempre desiderosi di condividere un bicchiere di tè alla menta.
6) Rose a dozzine: con il prezzo di una rosa rossa a gambo lungo di un ristorante di New York, è possibile acquistarne una bracciata al mercato di Marrakech.
7) Abitazioni eccentriche: Fanno case di fango e le rendono incredibilmente solide. Gioca bene le tue carte e potrai soggiornare in uno di queste kasbah. In caso contrario, si può soggiornare in un riad boutique di lusso come il Palais Amani. Quest’ultimo è il più grande ed autentico riad a Fez ed ospita 15 camere e suite di lusso. Situato tra le antiche mura della medina, il Palais Amani è un riad di lusso perfettamente restaurato con una terrazza panoramica ed un bagno turco con piastrelle a mosaico. Ci sono cortili ombreggiati da gelsomino ed agrumi, terrazze in cui sorseggiare un bicchiere di tè alla menta oppure indulgere in un massaggio con il famoso olio di argan del Marocco.
8) Pazzi di tappeti: Blocchi di colore selvaggio e modelli irregolari hanno un modo tutto loro di conquistare il vostro cuore. E spesso la vostra casa.
9) Talento dell’essere: Sia che stiano fissando una tenda nel Sahara oppure accendendo un miliardo di candele per una cena per due o semplicemente versando del tea, i marocchini sanno come rendere il banale in eccezionale.
10) Calligrafia deliziosa: le linee curve calligrafiche della scrittura araba comunicano una bellezza al di là delle parole.
11) Un alto Atlante: come spina dorsale di un drago, le maestose montagne dell’Alto Atlante si arricciano attraverso il paese dalla testa ai piedi, mantenendo un grande cielo blu appoggiato su di esso.
12) Mercati e Labirinti: Praticamente tutte le grandi città e villaggi hanno un labirinto di strade e vicoli che nascondono notevoli mercati locali. Cercare questi famosi souks e buon divertimento!

Se tutti questi suggerimenti non sono abbastanza, a tal fine abbiamo da piazzare una preziosa risorsa in più: un video! Guardate i 6:33 minuti di immagini di Federico Toraldo per scoprire un paese dai mille volti e dai mille colori, che ad ogni giorno e in ogni luogo è sempre diverso da se stesso. Enjoy!

Other Hotels