Isola di Capri

Isola di Capri

Trovandosi a pochi chilometri al largo della punta della penisola sorrentina, l’Isola di Capri è una robusta isola montuosa che sporge drammaticamente sul mare. Questo parco giochi chic per milionari era il covo di eccentrici e intellettuali del passato, e nonostante l’invasione turistica quotidiana, continua a ingannare con i suoi paesaggi spettacolari, incredibile mare azzurro ed un’aria glamour. La rete di sentieri che copre l’isola è una delizia. Il ripido pendio (la maggior parte delle persone prendono la funicolare) è la città di Capri, il cuore dell’isola. Con strade strette che nascondono negozi, una grande varietà di ristoranti e locali ed alcune degli hotel più esclusivi dell’isola, questa è la più pittoresca destinazione di Capri. La vita sociale si irradia dalla famosa Piazzetta (Piazza Umberto I), il posto perfetto per vedere ed essere visti. La vista migliore è dal Monte Solaro; prendere la seggiovia a piedi e camminate verso sud. Gli amanti della cultura potranno visitare Villa Jovis, i resti del palazzo dell’imperatore Tiberio, Villa San Michele di Munthe e la suggestiva chiesa di San Michele ad Anacapri, con il suo bellissimo pavimento piastrellato.

Di solito i turisti attraversano Marina Grande, per dirigersi direttamente in città senza prestare attenzione da una chiesa che vale la pena visitare. Si tratta della chiesa più antica dell’isola, quella di San Costanzo. Risalente al 5° secolo, fu ampliata nel 14° secolo, quando il suo orientamento è stato ruotato di 90 gradi in modo che l’abside originale possa essere individuata nella navata destra. Un po’ più a ovest ci sono i resti del Palazzo a Mare, uno dei tanti antichi palazzi romani sparsi in tutta l’isola.

Dalla città di Capri, si può anche camminare (o prendere un autobus o taxi) per il porticciolo di Marina Piccola, sulla riva meridionale. Ciò è particolarmente popolare per la sua posizione, da cui si possono ammirare i famosi Faraglioni, tre costoni di rocce che sporgono dal mare a poca distanza dalla costa, di sicuro un’icona dell’isola. La roccia più esterna è la patria di un particolare tipo di lucertola luminosa blu che non si trova in nessun altro parte del pianeta.

Collegata alla città di Capri attraverso la famoso Scala Fenicia, si trova il villaggio di Anacapri, arroccata sulla parte più alta dell’isola, tra colline e vigneti. La Chiesa di San Michele merita una visita per il suo bel pavimento maiolicato del 18° secolo che illustra Adamo ed Eva cacciati dal giardino dell’Eden accompagnato da una vera e propria Arca di Noè con animali bizzarri. A poca distanza dalla città, ad est, c’è Villa San Michele, la casa del medico e scrittore svedese Axel Munthe che ha costruito questa casa nel 19° secolo, sulle rovine di una delle ville di Tiberio.

A nord ovest di Anacapri c’è la più celebre attrazione dell’isola, la Grotta Azzurra. I colori magici dell’acqua e le pareti di questa enorme grotta sono davvero straordinari. Diversi gli scrittori che hanno scritto su di essa il che l’ha fatta scoprire ai turisti stranieri sin dal 19° secolo. In realtà la grotta è stata tracciata fin dall’antichità: Sul suo angolo sud-occidentale, la Galleria dei Pilastri mostra i resti di una piccola ed antica darsena romana. La grotta è parte di quella che sembra essere un vasto sistema di caverne che è stato solo parzialmente esplorato.

Capri non è il massimo in fatto di spiagge. La sua costa è formata da scogliere a picco, calette rocciose ed un piccolo tratto di sabbia, il tutto circondato da acque blu incredibili. Il mare è vicino, ma spesso difficile da raggiungere, e la maggior parte delle spiagge accessibili sono gestite a pagamento da lidi. La cucina locale, con pesce fresco e frutti di mare, coniglio e verdure di stagione, non delude, e uno dei piatti italiani più universalmente conosciuti, la caprese (mozzarella e insalata di pomodori) prende le origini da quest’isola. Tra le altre specialità troviamo i ravioli capresi (ripieni di formaggio locale e maggiorana) e la ricca torta caprese, fatta di cioccolato e mandorle.

Capri è il paradiso per gli amanti del fashion con tutti i grandi nomi della moda che sono rappresentati lungo Via Vittorio Emanuele e Via Camerelle. Tra i souvenir più apprezzati i morbidi capi in cashmere fatti sull’isola ed i profumi Carthusia locali. Anacapri è meno sfarzosa, e qui troverete artigiani ed alcuni negozi di souvenir interessanti nonché boutique indipendenti.

Le notti d’estate a Capri sono vivaci e molto lunghe. L’isola non vi deluderà, in quanto di sera si fa tendenza, con bella gente, vip, glamour, bei vestiti, tutti riversati nella famosa Piazzetta al calar della notte. Modaiole prendete nota: Per competere con le bellezze locali, dovrete imparare a camminare sulle ripide strade acciottolate di Capri sui vostri tacchi a spillo, allenatevi! La vita notturna si concentra sul vedere e sul farsi vedere presso bar e ristoranti elegante ed alla moda.

Related Posts