Innsbruck Europa

Cosa vedere in inverno in giro per l’Europa

L’Europa è un dono che continua a dare tutto l’anno, dalle vette mercuriali dei mesi più caldi, alle temperature sottozero di dicembre ed oltre. E’ quest’ultimo tuttavia, che tende a catturare l’immaginazione, un momento in cui la vecchia architettura delle città e le strade acciottolate rimangono immobili nel freddo dell’esterno ed il calore di piatti sostanziosi che si scaldano alla luce del fuoco. Anche se avrete bisogno di una buona mano (e alcuni stivali termici) l’Europa in inverno è una festa per i sensi ed una delle migliori stagioni dell’anno per visitarla. Non c’è momento migliore per trovare tariffe e prodotti eccezionali se non nei mesi freddi, se poi si aggiungono località senza tempo, tutto sarà un sogno.

Innsbruck

Ultimo ma non meno importante sul sentiero turistico invernale, Innsbruck, forse la più spettacolare dei punti freddi in Europa (foto sul top). Situata nella parte occidentale dell’Austria, in Tirolo, Innsbruck è un hub da cartolina, cullata dalle drammatiche vette innevate delle Alpi e dei diversi villaggi alpini. Sciatori, snowboarder e così via si riuniscono in questa città che è davvero il luogo ideale per una vacanza invernale indimenticabile in Europa.

Vienna

La scena culturale di Vienna e la grazia architettonica prospera nei mesi invernali, offrendo un atmosfera positivamente magica per il viandante invernale in erba. L’allegria del Natale è qualcosa di incredibile nella capitale austriaca, con un ricco calendario di festival, concerti, eventi e mercati per saziare qualsiasi tipo di desiderio. Riscaldatevi presso i mercatini di Natale di Freyung e del Palazzo Belvedere, pattinate sul ghiaccio al di fuori della Konzerthaus e lasciatevi andare ad una sessione invernale di balletto presso allo Staatsoper.

Londra

Londra ha una reputazione di massima per avere uno dei climi più freddi, certo è grigio con una tendenza a piogge frequenti, ma è altresì molto ben organizzata per affrontare qualsivoglia temperatura. Musei di fama mondiale e gallerie abbondano ed una serie infinita di pub e ristoranti rendono la capitale del Regno Unito una scelta perfetta per Dicembre. Pensate di far un salto sull’innevato Hyde Park, prendere un hot toddies al bar, riscaldarsi davanti al camino ed ascoltare musica di natale nelle strade. Non c’è niente come un bianco Natale a Square Mile.

Dresda

Meticolosamente restaurata dopo la guerra, Dresda porta un sapore teutonico incantato nei mesi invernali, in particolare prima di natale, con la sua gamma di spumeggianti mercatini di Natale (una specialità in Germania), non meno di tutti lo Striezelmarkt, di gran lunga il più antico e venerato Weinachtsmarkt nel mondo. Qui, potrai gustare al meglio tazze calde di gluhwein al rum, sostanziosi piatti tedeschi ed buona festa in vecchio stile.

Bruges

Grote Markt

Tutti gli amanti del fumetto di Tintin saranno d’accordo che non ‘è nessun’altra parte del Belgio che possa essere interessante da visitare in inverno. Non c’è posto migliore dell’allegro, festoso e decisamente  accogliente centro storico di Bruges: una delle più ricercate città da favola in Europa. Immaginate la nebbia, il fiume ghiacciato, zuppe calde e la più buona birra locale del Belgio da gustare tra le strade acciottolate del Grote Markt risalente al 13° secolo.

Praga

Per un assaggio di romanticismo gotico Praga è la vostra città. Per secoli, questa misteriosa capitale della vecchia Boemia ha riempito innumerevoli viaggi con le sue profonde notti buie ed un’accattivante centro storico. La Cattedrale di San Vito impreziosisce il cielo invernale di Praga nei mesi più freddi, con un sacco di esperienze natalizie sopra lo storico Ponte Carlo, il Fiume Vltava e le frizzanti bancarelle in piazza Staré Mesto. Una gioia in estate, la città natale di Kafka è ancora più irresistibile quando la neve si scioglie.

Parigi

Le folle estive ed il caos turistico si calma da dicembre in poi e le file del Louvre e della Tour Eiffel sono sostanzialmente meno lunghe. Dacché escono cappotti e la pioggia parigina comincia a cadere, i bistrot della città così come terrazze, musei, caffè (e soprattutto Boulangeries) sono tutte vostre. Passeggiate per i jardins, gustare i piatti dei Bistrot e sentire il romanticismo che vi avvolge.

Transilvania

Sibiu

Mentre la sua reputazione in sé lo precede, non è solo lupi ululanti e inseguimenti di vampiri in Transilvania. Noto per castelli medievali, chiese fortificate, boschi di latifoglie e le maestose montagne dei Carpazi, il mistero e la meraviglia abbondano in queste terre romene, una zona d’Europa dallo scenario invernale da favola.

Budapest

All’esterno del Castello Vajdahunyad

Dall’altra parte del confine, nella vicina Ungheria, assicuratevi di fare un pit stop a Budapest. La capitale della nazione è sede di una delle più accoglienti scene invernali in Europa, il luogo ideale per il vostro pieno di vin  brulé e goulash, per poi pattinare sul ghiaccio al di fuori dell’incredibile Castello Vajdahunyad per poi concludere facendo un giro ai Kerts della città: i pub eccletici di Budapest.




Related Posts